Conference League, Fiorentina – Cukaricki: viola, niente scherzi al Franchi per la prima vittoria nel girone

Fiorentina – Cukaricki accende la terza giornata del Gruppo F di Conference League.

Viola obbligati a centrare il primo successo nel raggruppamento per evitare di complicare la situazione in classifica: la squadra di Vincenzo Italiano ha due punti e si trova staccata di due lunghezze dalla vetta.

Serbi ancora fermi al palo. La truppa guidata da Dušan Kerkez ha perso sia contro il Ferencvaros e sia contro il Genk. Una sola rete all’attivo e ben cinque al passivo.

Vediamo nel dettaglio.

Tutto su Fiorentina – Cukaricki

  • Quando si gioca la partita

Fiorentina – Cukaricki, terza giornata del Gruppo F di Conference League, è in programma giovedì 26 ottobre alle ore 21.00, allo stadio Artemio Franchi di Firenze.

  • L’arbitro del Match

Sestetto cipriota tra squadra arbitrale e squadra Var. Sarà Chrysovalantis Theouli a dirigere il match, con l’assistenza di Michael Soteriou e Pavlos Georgiou, con Kyriakos Athanasiou Quarto Uomo. Al Var troviamo Dimitris Solomou, mentre all’Avar spazio a Marios Christoforou.

  • Dove vedere la partita

Fiorentina – Cukaricki sarà trasmessa sia da Sky e sia Dazn.

Fiorentina – Cukaricki: le probabili formazioni

Fiorentina – Cukaricki si fa interessante anche per quelle che sono le scelte dei due allenatori.

Vincenzo Italiano non cambia lo spartito e conferma il 4-2-3-1, con Milenkovic e Ranieri al centro della difesa. I due mediani davanti al pacchetto arretrato saranno Duncan e Arthur. In attacco spazio a N’Zola, mentre alle spalle dell’ex Spezia agiranno Gonzalez a destra, Bonaventura al centro e Brekalo a sinistra.

Dušan Kerkez prosegue con il particolare 4-1-4-1, dove Sissoko agisce da play basso davanti alla difesa, con Adetunji unico terminale offensivo. La seconda linea a quattro è composta da Ivanovic e Nikcevic sugli esterni, mentre Singh, Docic sono gli interni.

  • Fiorentina (4-2-3-1): Terracciano; Kayode, Milenkovic, Ranieri, Parisi; Arthur, Duncan; Gonzalez, Bonaventura, Brekalo; N’Zola. All. Italiano.
  • Cukaricki (4-1-4-1): Belic; Rogan, Vranjes, Subotic, Tosic; Sissoko; Ivanovic, Singh, Docic, Nikcevic; Adetunji. All. Kerkez.

I precedenti

Questo sarà il primo incontro in assoluto tra Fiorentina – Čukarički in una competizione europea; la Fiorentina è imbattuta nelle quattro sfide (3V, 1N) contro squadre serbe in Europa, mentre il Čukarički affronterà per la prima volta un’avversaria italiana.

Le statistiche di Fiorentina – Cukaricki

Due punti in 180 minuti sono un bottino non certo soddisfacente per la finalista della scorsa edizione della Conference League. Serve il primo squillo nella fase a gironi per gli uomini di Vincenzo Italiano che avranno il supporto del pubblico amico per tornare a ruggire nella lotta per la qualificazione agli ottavi di finale.

La Fiorentina è imbattuta nelle ultime sei partite (4V, 2N) della fase a gironi nelle competizioni europee, segnando almeno due reti in ciascuna di queste; la Viola è andata a bersaglio in tutte le ultime 21 partite casalinghe della fase a gironi, dopo il pareggio senza reti contro l’FCSB, nel settembre 2008, in Champions League.

Il gioco aereo fa la differenza. Tre dei quattro gol della Fiorentina in questa Conference League sono stati segnati di testa: più di qualsiasi
altra squadra nel torneo in corso. Inoltre, la Fiorentina ha realizzato 12 reti con questo fondamentale in 17 partite di Conference League: almeno cinque in più di ogni altra avversaria nella storia della competizione (escluse le qualificazioni).

Momento di crisi. Čukarički ha perso le ultime sei gare nelle competizioni europee (compresi i preliminari), subendo in media tre gol a partita: è la serie di sconfitte consecutive più lunga in Europa per la squadra serba. Attenzione però alla vena realizzativa dei balcanici lontani dal terreno amico.

Il Čukarički è andato a segno in ciascuna delle ultime sei trasferte (2V, 4P) in competizioni europee: una volta in più rispetto a quanto aveva fatto in tutte le precedenti 12 gare esterne disputate in Europa. La squadra di Kerkez è ultima con 0 punti, con un solo gol segnato e 5 al passivo.

Che gara attendersi

Fiorentina all’assalto della porta avversaria.

Il copione del match dovrebbe essere questo, con i gigliati che proveranno a fare la partita, mentre i balcanici penseranno a limitare i danni, per poi colpire di rimessa.

Come abbiamo visto nelle statistiche, il gioco aereo può essere l’ago della bilancia a favore dei viola.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati