Leon Goretzka

Bundesliga, 17ª giornata: il Bayern tenta la fuga, bagarre in zona Champions

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Il ritorno in campo della Bundesliga dopo la lunga sosta ha portato subito qualche sorpresa (vedi lo stop del Bayern capolista e la debacle del Friburgo). Ma se la lotta per il vertice ha ancora un solo padrone (Nagelsmann a più cinque sulle inseguitrici), per la zona Champions è vera e propria bagarre con ben cinque squadre nell’arco di appena due punti.

Programma e classifica di giornata

Per questo diventa particolarmente interessante questo 17* turno di campionato, dove il Bayern per la verità ha in programma una partita decisamente abbordabile e la possibilità di allungare ancora in classifica (contro il Colonia), mentre due delle dirette rivali c’è l’attesa per un big match che potrebbe valere molto in chiave Champions.

Il Francoforte infatti farà visita a un Friburgo che dovrà far dimenticare le sei reti subite nell’ultima trasferta contro il Wolfsburg (peraltro in netta crescita e a soli quattro punti di distanza), con il rischio di vedersi recuperare dalle altre coinvolte nella lotta che invece si apprestano a una giornata favorevole, almeno sulla carta.

Union Berlino impegnata a Brema, il Lipsia in trasferta contro lo Schalke (ultimo in classifica), il Dortmund a Magonza e lo stesso Wolfsburg a caccia della sesta vittoria di fila in quel di Berlino contro l’Hertha (penultimo).

Friburgo vs Eintracht Francoforte

Non poteva esserci ritorno in campo più terribile per il Friburgo, che in un colpo solo è passato da essere la prima antagonista del Bayern (con la possibilità di ridurre il gap ad appena due punti) con la seconda miglior difesa difesa del campionato (appena 17 reti fino a quel punto, dietro solo agli stessi bavaresi con 14), a finire quarta in classifica (a pari merito con Union e Francoforte) e prendere sei reti in una partita sola contro il Wolfsburg.

Una debacle che certo lascia da pensare sullo stato di forma degli uomini di Streich, che pure hanno fatto così bene fino a questo punto. Soprattutto tra le mura amiche, dove hanno raccolto cinque vittorie su sette in stagione.

L’avversario è però il Francoforte, che con la vittoria contro lo Schalke li ha agganciati in classifica e può contare su quello che è il secondo miglior attacco della Bundesliga, che peraltro in trasferta ha vinto quattro delle sette partite di stagione (con una sola sconfitta).

  • Scontri diretti: bilancio leggermente a favore del Francoforte nelle ultime dieci sfide, con quattro vittorie contro le due del Friburgo, che ha anche perso l’ultima giocata in casa nella scorsa stagione (nelle ultime cinque davanti al suo pubblico in effetti, ne ha vinta una sola).
  • Curiosità:malgrado sia il Francoforte ad aver segnato molto di più (35 reti contro 25), è il Friburgo quello ad aver tirato di più con 12.9 conclusioni a partita contro le 12.6 dell’Eintracht (5.3 e 4.9 rispettivamente quelle nello specchio).
  • Occhio a: Vincenzo Grifo, che è il giocatore che ha partecipato a più marcatura nel Friburgo con 9 gol e 2 assist all’attivo. Le sue condizioni però, non sono al meglio per questa partita.

Bayern vs Colonia

Il campionato per i campioni in carica è cominciato con un piccolo stop in quel di Lipsia (partita comunque non facile), ma paradossalmente il suo vantaggio in classifica è aumentato e può ora incrementare ancora in un turno sulla carta favorevole (vista anche la sfida diretta tra le due seconde).

I numeri non lasciano molto da dire, il Bayern è primo in praticamente ogni parametro preso in esame: miglior attacco, miglior difesa, maggio numero di conclusioni effettuate, minor numero di tiri concessi, maggior possesso palla e chi più ne ha ne metta. Certo qualche indisponibile (da Manè a Neuer, passando per Sarr e Lucas Hernandez), ma una rosa talmente ampia da non risentire troppo di queste assenze.

Al contrario forse di quelle del Colonia, con l’infermeria piena e una classifica deficitaria, risollevata però dall’incredibile goleada compiuta proprio nella scorsa giornata (un clamoroso 7-1 contro il Brema) che ha di certo risollevato il morale (e lasciato a cinque punti la zona rossa). Le quattro sconfitte di fila in esterna però, lasciano acceso un campanello d’allarme.

  • Scontri diretti: senza scampo il confronto con il Bayern per il Colonia, reduce da nove sconfitte di fila in campionato che diventano addirittura 13 nelle ultime 14. Per trovare una vittoria dei padroni di casa dobbiamo risalire al 2011 quando si imposero per 3-2.
  • Curiosità: dopo i risultati dell’ultimo turno, il Bayern anche per quest’anno può già vantare il titolo di “Campione d’inverno”. Importante il dato visto che in 15 delle ultime 16 occasioni in cui è successo, il Bayern ha poi anche vinto il campionato (unica eccezione, quella del 2011/12 quando fu il Dortmund a strappargli lo scudetto finale).
  • Occhio a: Serge Gnabry, che non solo ha preso parte a nove gol nelle ultime sette partite giocate in Bundesliga con il Bayern, ma ha anche proprio il Colonia come sua vittima preferita con 11 gol fatti (e una doppietta in entrambe le ultime sfide interne giocate contro).

Le altre partite della giornata

  • Schalke 04 vs Lipsia: si fa quasi senza speranza la situazione dello Schalke, ultimo in classifica a sei punti dalla zona salvezza e soprattutto reduce da nove sconfitte nelle ultime dieci giornate di campionato. Il Lipsia dal canto suo ha vinto quattro partite di fila prima dell’ultimo pareggio contro il Bayern. Curiosità: solo tre reti realizzate dallo Schalke nelle ultime otto giornate, portando così a 13 le sue reti totali in sedici partite (peggior difesa del campionato e peggior dato assoluto per il club dopo quello del 1966 quando furono appena 12).
  • Hoffenheim vs Stoccarda: stagione non certo esaltante per i padroni di casa, che hanno perso tutte e quattro le ultime gare interne di campionato e si ritrovano con ben nove punti in meno rispetto alla scorsa stagione. Partita quindi decisiva per la classifica traballante e per riprendere a fare punti davanti al proprio pubblico, contro un avversario che peraltro in esterna ha perso tutte le ultime quattro e non ha mai vinto in stagione. Curiosità: bilancio disastroso dello Stoccarda in trasferta, che dalla stagione scorsa ha vinto soltanto 1 delle 24 partite giocate e non vince ormai da 17 partite (8 pareggi e 9 sconfitte).
  • Hertha vs Wolfsburg: momento d’oro per il Wolfsburg che vince di goleada la sua quinta partita di fila (con uno score pazzesco di 17 gol fatti e 1 soltanto subito) portando a dieci i risultati utili consecutivi in tutte le competizioni. Quattro sconfitte su cinque invece per l’Hertha, che torna in penultima posizione anche se almeno in casa il bilancio sembra accettabile (solo una sconfitta nelle ultime sei interne, e l’avversario era il Bayern). Curiosità: il Wolfsburg ha segnato almeno 2 reti in tutte le ultime sette partite di campionato, a un passo dal record di otto raggiunto solo nel 2008.
  • Magonza vs Dortmund: dopo aver chiuso con due sconfitte di fila prima della pausa, il Dormund è tornato se non altro alla vittoria (anche se senza brillare con un 4-3 in casa sull’Augusta). La prova del nove sarà quindi questa trasferta contro una squadra che non vince da cinque giornate e che davanti al suo pubblico ha ottenuto solo una volta i tre punti su sette partite giocate in stagione. Curiosità: trasferte amare per i tifosi del Dortmund in questa stagione, che per ben cinque volte su sette sono tornati a casa senza nemmeno un punto in cassa (tra cui tutte le ultime due).
  • Augusta vs Monchengladbach: momento molto complicato per i padroni di casa, incapaci di vincere da inizio ottobre a questa parte (appena tre pareggi in otto partite) e ora risucchiati al terzultimo posto. Va meglio la classifica del Gladbach che però proprio in trasferta ha trovato maggiori difficoltà in questa stagione, ancora a secco di vittorie e con tre sconfitte nelle ultime quattro giocate. Curiosità: nessuna squadra ha concluso meno (10.6 di media a partita) e ottenuto minor possesso palla (40.5% appena) dell’Augusta in questo campionato.
  • Brema vs Union Berlino: la vittoria nell’ultimo turno ha ridato vigore all’Union Berlino, che era riuscito a portare a casa solo un punto nelle ultime tre giornate prima della sosta. La classifica lo vede ora di nuovo al secondo posto e la trasferta contro il Brema diventa decisiva per le ambizioni di campionato. Il Brema dal canto suo continua a perdere (tre le sconfitte di fila) e a subire tanti gol (seconda peggior difesa del campionato con 34 gol subiti). Curiosità: tutti e due i precedenti dello scorso campionato si sono conclusi a favore dell’Union Berlino e con il medesimo risultato di 2-0.
  • Leverkusen vs Bochum: l’anonimo campionato del Leverkusen ha subito una forte impennata dopo le quattro vittorie di fila, anche se la classifica per ora rimane distante dalle posizioni valide per l’Europa. Sembra in rimonta anche il Bochum, che dopo un inizio disastroso ha trovato una serie di tre vittorie consecutive che l’hanno riportato appena oltre la soglia di galleggiamento della zona rossa. Curiosità: la peggior difesa del campionato (37 reti subite) e il secondo peggio attacco (17 gol fatti), devono comunque far pensare il Bochum per la lotta retrocessione.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email