bayer lev vs bayern monaco

Bayer vs Bayern: chi vince prende il largo in Bundesliga

Ottava giornata di fuoco in Bundesliga, con il big match tra Bayer L. e Bayern Monaco.

Le due capoliste si scontrano alla “BayArena” con l’obiettivo di vincere e prendere il largo al comando della classifica. I favori del pronostico sembrano essere tutti dalla parte dei bavaresi, ma attenti ai padroni di casa che hanno vinto le ultime 3 gare.

Insomma il primo punto di rottura della stagione è davanti a tutti. Chiaramente un successo degli uomini di Nagelsmann farebbe pendere ancora di più l’ago della bilancia verso i campioni in carica, pur con un campionato ancora lunghissimo e il Borussia D. sempre in agguato.

Ma le “Die Aspirin” sono una squadra tosta e per il momento hanno sbagliato una sola gara, contro il Borussia, oltre ad essere messi perfettamente in campo dall’ottimo Seoane. Insomma un match meno abbordabile del solito per il Bayern Monaco, mentre a Leverkusen sognano il grande colpo.

Vediamo cosa ci attende in Bayer L. – Bayern M., in programma domenica alle 15.30.

Qui, Bayer Leverkusen

Non soffrire di vertigini.

La parola d’ordine in casa Bayer L. è questa, considerando che la truppa di Seoane è al comando con 16 punti assieme al Bayern Monaco.

Un aggancio perfezionato nell’ultimo turno prima della pausa, con la vittoria in casa dell’Arminia e il contemporaneo Ko dei bavaresi in casa contro il Francoforte. Ma non sembra essere un caso il primato dei padroni di casa che sono reduci da tre vittorie di fila, con un complessivo numero di 4 successi nelle ultime 5 partite giocate in Bundesliga.

Segnali importanti, anche alla luce della reazione della squadra, all’indomani del KO patito per 4-3 in casa contro il Borussia Dortmund alla quarta giornata. Una sconfitta amara e rocambolesca, l’unica sin qui della stagione, ma dopo la quale sono arrivati appunto un tris di successi che hanno permesso al Leverkusen di salire al primo posto, in attesa dello scontro diretto.

Molto più di un esame per le “Die Aspirin” che giocano in Bundesliga dal 1979, ma non hanno mai vinto il titolo, con il 2002 l’anno delle grandi beffe tra campionato, coppa di Germania e Champions League. Quasi 20 anni dopo suona la sirena del riscatto, anche se con protagonisti e volti diversi.

La squadra di Seoane ha il secondo miglior attacco della Bundesliga, con 20 reti segnate alle spalle dei bavaresi, mentre la difesa è la seconda con 7 al passivo, assieme allo stesso Bayern e Lipsia, con Friburgo e Mainz al comando con 5 reti a testa incassate. Ma i numeri delle prime sette giornate ci dicono anche altro: 13.5 tiri in porta a partita, non fra le più alte, ma efficaci come non mai nel tradursi in rete.

Il possesso palla supera il 55%, con la precisione dei passaggi che approda all’83%, mentre la media dei duelli aerei vinti è dell’11.7%.

Grande aggressività dunque da parte dei giocatori del Bayer L. che troppo spesso però porta ad un eccessivo numero di cartellini. Ben 18 quelli gialli in 7 gare, a fronte di un cartellino rosso. Squadra di qualità e temperamento, ma contro il Bayern Monaco servirà molta calma per non compromettere una gara, dove il gap tecnico è evidente.

In vista della sfida di domenica, fra i padroni di casa mancheranno sicuramente gli infortunati Bakker, Baumgartlinger,  Fosu-Mensah e Tapsoba, oltre allo squalificato Andrich. Per questo motivo Seoane si affiderà a Schick, supportato alle spalle, nel 4-2-3-1, dal trio: Adli, Wirtz, Diaby.

Probabile formazione Bayer L. (4-2-3-1): Hradecky; Frimpong, Kossounou, Tah, Hincaipe; Aranguiz, Demirbay; Adli, Wirtz, Diaby; Schick. Allenatore Seoane.

Qui, Bayern Monaco

Riprendere a vincere.

Il motto non cambia in casa Bayern Monaco, quasi due settimane dopo il rovescio interno contro il Francoforte per 2-1. Una sconfitta che è costato il primato in solitario in classifica, oltre al primo Ko della stagione. Non solo, ma non è arrivata la quinta vittoria di fila in campionato.

Insomma di buoni motivi per ripartire ne ha la truppa bavarese che al netto di tutto resta super favorita per l’ennesimo trionfo sulla strada che porta al Meisterschale.

La trasferta alla “BayArena” però non deve essere presa troppo alla leggera, considerando che il Bayern Monaco ci ha perso due volte nel 2019 su quel campo, pur in due stagioni distinte. Insomma massima attenzione per gli uomini di Nagelsmann, in modo poi di pensare alla Champions League senza altri patemi.

Fin qui il cammino in Bundesliga è stato al quanto accettabile, seppur con un pareggio e una sconfitta che hanno in qualche modo rallentato la marcia di Muller e compagni. 24 reti segnate dal Bayern per il miglior attacco della Bundesliga e 7 al passivo. Analizzando le altre statistiche sembra che la formazione campione di Germania in carica, stia facendo come al solito un altro sport.

Media tiri in porta di 18.4 a gara, con il 63,4% di possesso palla che rimarca un superiorità di palleggio quasi imbarazzante. La precisione dei passaggi eseguiti sfiora l’85% e sono 13 i duelli aerei vinti in ogni gara. Insomma una formazione che fa del calcio spettacolo il suo dogma, ma al tempo stesso capace di sostituire il fioretto con la sciabola quando il momento della gara lo richiede.

In termini di cartellini il Bayern Monaco ha speso appena 5 gialli, meno di uno a partita, con un cartellino rosso a sfavore. In campo esterno però i bavaresi sono secondi allo stesso Leverkusen, per i dati citati. In trasferta il possesso palla scende (si fa per dire) al 60%, così come la precisione dei passaggi all’82% e la media dei tiri in porta a 17. Ma si tratta di normali e lievissime flessioni.

In vista della gara di domenica mancherà solo Ulreich, con Nagelsmann che si affida a Lewandowski in attacco, con Gnabry, Muller e Sané alle spalle del polacco, mentre in difesa svettano Sule, Upamecano, Hernandez, Davies.

Probabile Formazione Bayer Monaco (4-2-3-1): Neuer; Sule, Upamecano, Hernandez, Davies; Kimmich, Goretzka; Gnabry, Muller, Sané; Lewandowski. Allenatore Nagelsmann.

Le statistiche di Bayer vs Bayern

Dopo aver vinto due partite di fila, il Bayer Leverkusen ha perso tutti gli ultimi tre confronti in Bundesliga con il Bayern – solo una volta è rimasto senza successi più a lungo contro i bavaresi (nove partite dal 2005 al 2009).

Il Bayern ha vinto quattro delle ultime cinque sfide ufficiali in casa del Leverkusen (l’eccezione l’1-3 in campionato nel febbraio 2019) – nelle 10 trasferte precedenti, i bavaresi avevano vinto solo una volta (6N, 3P). Il Leverkusen ha conquistato 16 punti nelle prime sette giornate di questo campionato (5V, 1N, 1P), la migliore partenza da otto anni – il Bayer ha fatto meglio solo nel 2009/10 (17) e nel 2013/14 (18).

Il Bayern ha ottenuto un solo clean sheet nelle ultime nove partite in Bundesliga (12 reti subite) – 1-0 contro il Lipsia ad aprile. I bavaresi però vanno in gol da 37 partite consecutive in campionato, un record nella storia del massimo campionato.

Patrik Schick del Leverkusen ha segnato sei gol nelle prime sette giornate di Bundesliga – negli ultimi 20 anni, solo due giocatori del Bayer hanno fatto meglio a questo punto del campionato: Patrick Helmes nel 2008/09 e Lucas Alario la scorsa stagione (entrambi sette).

Dopo aver segnato in 15 partite consecutive di Bundesliga, Robert Lewandowski è rimasto a secco in due gare di fila di campionato per la prima volta dal novembre 2019 (tre). In media, il polacco ha segnato un gol ogni 225 minuti contro il Leverkusen, il proprio bilancio peggiore contro una squadra attualmente in Bundesliga.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati