Walter De Raffaele

Venezia vince al PalaLeonessa nel derby italiano di Eurocup

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Prova di forza dell’Umana Reyer Venezia, che ha vinto di slancio il derby di Eurocup contro Brescia imponendosi per 80-60 in trasferta al PalaLeonessa al termine di una partita mai davvero in discussione. Grazie a questo successo, il quarto consecutivo in Europa, i veneti sono secondi in classifica alle spalle dei francesi del J.L. Bourg-en-Bresse mentre i lombardi restano penultimi.

Gli orogranata sono partiti subito forte e sono arrivati all’intervallo con un margine di 22 punti di vantaggio, gestito poi con sapienza fino alla sirena. La squadra di coach De Raffaele ha goduto soprattutto della grande serata di Freeman (20 punti), Willis (13) e Tessitori (11), mentre i padroni di casa hanno pagato il momento no di Amedeo Della Valle (appena 2 punti), l’assenza di Caupain e l’infortunio nel secondo parziale di John Petrucelli, costretto ad uscire per un problema ad una mano da verificare. Alla fine del terzo periodo la forbice si è allargata fino a 27 punti, ma la Germani è riuscita a limitare il passivo negli ultimi minuti, anche grazie alle prove di Moss (10 punti) e Massinburg (12).

“Abbiamo ottenuto una bella vittoria giocando una partita solida per tutti i quaranta minuti, specialmente in difesa – ha spiegato soddisfatto coach De Raffaele -. Questo ci ha permesso di fare tanta transizione e trovare canestri facili. E’ un passo in avanti molto importante per il nostro percorso, dobbiamo continuare così”. Così invece Magro, che ha puntato il dito sui tanti assenti: “Congratulazioni alla Reyer, noi abbiamo provato a fare la nostra gara con le risorse che avevamo a disposizione. E quando il distacco aumenta anche mentalmente il recupero diventa più complicato. E’ stata certamente una partita tosta, c’è anche da considerare che abbiamo avuto Della Valle fuori per un virus negli ultimi giorni che non aveva energia per giocare, e dopo 5′ abbiamo perso Petrucelli. La partita era anche cominciata bene, con buone idee e buoni tiri, che però non siamo riusciti a realizzare. E’ difficile giocare contro una squadra come Venezia, che ha avuto tante idee, strategia e talento. E’ chiaro che adesso dovrò focalizzarmi su quelle che sono le nostre forze e le nostre rotazioni”.

Tra i tanti assenti della Germani Brescia anche Troy Caupain: in un comunicato il club ha annunciato l’intervento chirurgico per il giocatore statunitense, che resterà fuori a lungo. “In merito alle condizioni dell’atleta Troy Caupain, Germani Brescia comunica che, alla luce degli ultimi accertamenti specialistici, si è deciso insieme all’atleta di eseguire un intervento chirurgico per ridurre al minimo i tempi di guarigione della lesione che il giocatore si è procurato lo scorso 1° novembre in occasione della partita della 7DAYS EuroCup con Bourg-en-Bresse e permettergli di essere pronto a tornare in campo nel minore tempo possibile. I tempi di guarigione sono stimati in circa 4 mesi“.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email