Tornei di poker live: la classifica delle vincite a 8 cifre!

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

In media, i tornei live di poker di livello internazionale mettono in palio prime monete a 6 cifre (in dollari). Parliamo dello European Poker Tour (EPT), del World Poker Tour (WPT), del partypoker LIVE, della maggior parte degli eventi alle World Series Of Poker e di alcuni tour organizzati in Estremo Oriente e in Oceania, quali l’Asia Pacific Poker Tour (APPT) e l’Australian Poker Championship, meglio noto come Aussie Millions.

Una cifra in più è possibile vederla in alcune tappe dell’EPT, del partypoker LIVE e dell’Aussie Millions, con gli eventi più ricchi quali i Main Event e gli High Roller. Ma se vogliamo parlare di vittorie accompagnate da assegni ancora più pensanti, cioè con 8 cifre, il cerchio si restringe al Main Event delle World Series Of Poker e al Big One For One Drop.

Diamo allora uno sguardo alle cinque vincite nel poker che hanno raggiunto o superato quota 10 milioni di dollari.

Al quinto posto troviamo un ex aequo, quello tra Martin Jacobson e Justin Bonomo, entrambi vincitori di $10.000.000. Lo svedese si è aggiudicato la montagna di bigliettoni verdi nel 2014, quando ha vinto il Main Event delle World Series Of Poker battendo in finale un altro nordico, il norvegese Felix Stephensen ($5.147.911).

Per Bonomo, invece, l’enorme incasso è arrivato nel 2018, con il primo posto nel Big One for One Drop delle WSOP. In quella occasione, Bonomo ha messo in fila 26 avversari, l’ultimo dei quali è stato il fortissimo tedesco Fedor Holz (6 milioni per lui). Un heads-up spettacolare, tra l’attuale n.2 (Bonomo) e il n.8 (Holz) della All Time Money List, entrambi giocatori da fantascienza.

Passiamo alla quarta piazza, occupata dal cinese Eltson Tsang nel 2016. Il mega assegno da 11.111.111 dollari per lui si è palesato al termine del testa-a-testa vinto contro il russo Anatoly Gurtovy ($5.427.781) nel One Drop Extravaganza di Monte Carlo (16 entry in tutto). Un po’ di merito in quella vittoria ce l’ha all’italiano Mustapha Kanit che per l’occasione ha fatto da coach a Tsang.

In realtà ci sarebbe una cifra che si frappone tra i 10 milioni di Jacobson/Bonomo e gli 11+ di Tsang: i 10.112.001 milioni di dollari che Sam Trickett ha incassato al Big One for One Drop WSOP del 2012. Nel suo caso non si tratta però di una vittoria ma di un secondo posto, della quale parleremo poco più avanti.

Il gradino più basso del podio è per Jamie Gold. La sua storia è riportata qui, ma in sintesi il suo è il più ricco Main Event WSOP mai vinto: 12 milioni di dollari incassati nel 2012 al termine di un torneo indimenticabile, per lui e per tutto il mondo del poker.

La medaglia d’argento va a Dan Colman che nel 2014 si è imposto in un Big One for One Drop davvero impegnativo, grazie a 42 registrazioni da 1 milione di dollari ciascuna. Nell’ultima sfida lo statunitense si è lasciato alle spalle il leggendario Daniel Negreanu, incassando così una cifra enorme: $15.306.668. Niente male anche quella del runner-up, $8.288.001, ma non sufficiente per farlo rientrare in questa speciale classifica.

Il vincitore assoluto (per ora) è Antonio Esfandiari, grazie a una prima moneta pari a 18.350.000$. Anche “The Magician” ha trionfato in un Big One for One Drop, con lo stesso buy-in di quello vinto dal Colman nel 2014 ma con 6 entry in più. Di qui il montepremi record. Il torneo si è svolto nel 2012 e, come anticipato, nell’heads-up finale lo statunitense di origine iraniana ha battuto il britannico Sam Trickett.

 

Foto di testa: Antonio Esfandiari (credits PokerNews)

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato