GP 70 anni F1: vince un super Verstappen davanti alle Mercedes. Quarto Leclerc

Prestazione maiuscola e vittoria numero 9 in carriera per Max Verstappen che, grazie ad una strategia perfetta della Red Bull, vince il GP dei 70 anni della Formula 1 davanti ad Hamilton e Bottas. Quarto un ottimo Charles Leclerc

Max Verstappen vince. Il pilota Red Bull, anche grazie ad una scelta azzardata in avvio di gara – unico della top 10 a partire con le hard -, ottiene la nona vittoria in carriera, interrompendo così il monopolio Mercedes, mettendosi alle proprie spalle Hamilton (11 secondi di ritardo dall’olandese) e Bottas, addirittura distanziato di 19 secondi. Quarta posizione per Charles Leclerc, la cui strategia ad una sola sosta ha pagato, portando punti preziosi alla Ferrari. Quinto Albon che chiude davanti alle Racing Point di Stroll e Hulkenberg, mentre completano la top 10 Ocon (anche lui una sola sosta), Norris e Kvyat mentre restano fuori dai punti Sainz (13°) e un deludente Vettel, 12° e autore di un testacoda al primo giro. Male anche Ricciardo, anche lui protagonista di una ‘spinnata’ a metà GP e che conclude quattordicesimo.

Al via buono spunto di Valtteri Bottas che si difende dagli attacchi di Lewis Hamilton mentre Verstappen è bravo a superare subito Hulkenberg e restare a debita distanza dalle Mercedes. La diversità delle gomme tra le Frecce d’argento (o Frecce nere) e la prima Red Bull permettono all’olandese di accorciare il gap e di portarsi a ridosso di Hamilton, costringendo il muretto Mercedes a chiamare ai box prima Bottas e, due giri dopo, anche Hamilton dando strada libera a Verstappen. Max spinge e crea un bel gap prima della sosta al giro 27: una sosta non perfetta che fa perdere la posizione nei confronti di Bottas ma, complice anche gomme più fresche, Verstappen sorpassa il finlandese e si porta in seconda posizione. Visto il poco feeling con la morbida, la Red Bull decide di richiamare ai box ancora Verstappen al giro 32 e, in contemporanea, si ferma anche Bottas, con il distacco tra i due che resta attorno al secondo. Verstappen rientra in pista con 11 secondi di ritardo con la consapevolezza che Hamilton, primo, si debba comunque fermare: l’inglese prova ad arrivare fino in fondo ma si ferma al giro 42, a -10 dal traguardo rientrando in pista in quarta posizione. Lewis vola e, al giro 45 supera Leclerc e si mette a caccia di Bottas, sorpassato dall’inglese al giro 50. E’ troppo tardi per andare a riprendere Verstappen che può festeggiare la prima vittoria dell’anno, la nona in carriera. Hamilton si ‘accontenta’ di un secondo posto e del giro veloce che gli permette di allungare in vetta al Mondiale con 107 punti, a +30 proprio su Verstappen mentre Bottas è terzo nella gara e nel Mondiale a quota 73. Quarto, sia nel GP che in classifica Charles Leclerc, autore di una grande gara. Male Vettel, fuori dai punti un’altra volta e addirittura fuori dalla top 10 nel Mondiale piloti.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato