F1, GP Imola: trionfa Hamilton davanti a Bottas, alla Mercedes il titolo Costruttori

Lewis Hamilton vince la gara numero 93 in carriera, conquistando anche Imola: primo successo alla prima gara sul circuito imolese, precedendo Valtteri Bottas mentre completa il podio Daniel Ricciardo. Con questo risultato la Mercedes vince il Costruttori.

Una gara che ha regalato grandi emozioni sin dal via con Valtteri Bottas che scatta meglio di Hamilton, che invece viene sopravanzato da un battagliero Verstappen che, nei primi giri, mette pressione alle Mercedes, inserendosi e mantenendo il secondo posto prima della sosta. All’ottavo giro arriva il primo colpo di scena perché Gasly, al momento quinto in classifica, è costretto al ritiro per un problema idraulico mentre la corsa cambia scenario al giro 27 quando Ocon si ritira, lasciando la sua Renault in una posizione pericolosa. Hamilton, che ha allungato il suo stint a dispetto di Bottas e Verstappen che si sono già fermati, approfitta della Virtual Safety Car – che dimezza il tempo di percorrenza del pit stop – per rientra in pista davanti al compagno e all’olandese.

Bottas, però, inizia a cedere metro su metro e viene messo nel mirino di Verstappen: il 33 della Red Bull riesce a superare il finlandese al giro 43, approfittando anche dei problemi della Mercedes numero 77. Sembra tutto diretto verso un finale tranquillo quando al giro 51 proprio Verstappen è costretto al ritiro, dopo aver perso il controllo della sua vettura complice una foratura della posteriore destra. I commissari optano per la Safety Car che ricompatta il gruppo per i giri finali, aprendo scenari interessanti per tanti. Hamilton, però, non ha problemi a sigillare il suo primo posto, così come Bottas che chiude in seconda posizione a 5 secondi dal compagno di squadra. Terzo, invece, Ricciardo con la Renault, mentre Leclerc è quinto, dietro anche ad un sorprendente Kvyat con l’AlphaTauri. Sesto, invece, Perez, davanti alle McLaren di Sainz e Norris con le Alfa Romeo di Raikkonen e Giovinazzi a concludere la top 10. Delude Vettel, dodicesimo, che però è vittima di un pit stop problematico – oltre 13 secondi – che gli compromette la gara. Con i risultati odierni, Hamilton sale a 292 punti, a +95 su Bottas mentre Verstappen resta terzo a 162. Quarto Ricciardo a 95, davanti a Leclerc che si porta ad 85. La Mercedes festeggia anche il titolo costruttori, complice il fatto che oltre a Verstappen anche Albon non porta punti alla Red Bull: per la casa di Stoccarda si tratta del settimo titolo costruttori di fila.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato