Italia protagonista alla World Cup 2022 di Subbuteo!

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

In attesa di poter tornare a gioire con la nazionale di calcio, i tifosi italiani si devono accontentare di forme alternative di pallone.

C’è quello virtuale degli eSports che recentemente ci ha regalato alcune buone soddisfazioni. In particolare alle FIFAe Nations Series, dove l’Italia del titolo targato EA ha concluso con un ottimo terzo posto mondiale. Ma anche sul fronte di eFootball ci sono buone notizie, nonostante i quarti di finale agli europei appena conclusi in Montenegro vadano un po’ stretti al rappresentante del Belpaese, Carmine “xNaples17x” Liuzzi.

Il miglior risultato azzurro arriva però da un tipo di calcio più fisico: quello “in punta di dito”.

Credits www.calciotavolo.net

Parliamo di Subbuteo, lo storico gioco da tavolo che simula una partita di pallone usando miniature in plastica, un panno verde e un dito della mano, di solito l’indice.

In Italia è piuttosto diffuso, al punto da avere una Federazione Italiana Sportiva Calcio da Tavolo e una Lega Nazionale Subbuteo che si impegnano nella promozione del gioco. Ne abbiamo già parlato in un precedente articolo.

Ma a Subbuteo si gioca anche in altre parti del mondo. Almeno in 26 nazioni, perché tante sono quelle che hanno preso parte ai campionati del mondo.

La World Cup 2022 di Subbuteo si è svolta dal 16 al 18 settembre 2022 a Cinecittà World. L’iniziativa è stata affidata alla Federazione Italiana Sportiva Calcio da Tavolo (FISCT) che, in collaborazione con l’Organizzazione per l’Educazione allo Sport (OPES) e sotto l’egida della Federation International Sports Table Football (FISTF) e del Comitato Olimpico, ha fatto da direttore d’orchestra.

Il programma ha mandato in scena i tornei di Calcio Tavolo Open, Veteran, Ladies, Under 20, Under 16 e Under 12, ognuno nel doppio formato individuale e a squadre per un totale di 12 eventi.

Diciamolo subito: l’Italia è stata una grande protagonista di questa edizione. In particolare, gli azzurri hanno conquistato l’oro nelle due competizioni storicamente più seguite.

Luca Colangelo si è imposto nel torneo individuale. Il neo campione del mondo si è poi ripetuto con la nazionale, insieme ai compagni Matteo Ciccarelli, Daniele Bertelli, Saverio Bari, Claudio La Torre, Filippo Cubeta e al ct Marco Lamberti.

La formazione azzurra ha prima chiuso a punteggio pieno nel girone di qualificazione. Poi ha eliminato nei quarti l’Inghilterra per 2-0 e in semifinale Malta per 3-1. In finale gli azzurri hanno battuto 2-1 la compagine belga, aggiudicandosi così l’oro nel torneo Open a squadre.

Il terzo oro è arrivato dalla nazionale Under 20 che ha superato la Grecia in finale.

Tre sono stati anche gli argenti. Nel torneo maschile per nazionali Veteran, l’Italia si è arresa in finale a Malta con il punteggio di 1-2. Runner-up anche la nazionale femminile, ma la sfida per il titolo con la Francia è stata tiratissima. Le francesi hanno realizzato il gol della vittoria solo nel tempo supplementare e, grazie alla regola sudden death (o golden gol, in sostanza il primo che segna vince), si sono aggiudicate il titolo mondiale.

Il terzo argento è arrivato dalla competizione Under 16. Nel torneo a girone unico, l’Italia è stata superata dalla Grecia solo per la differenza reti, dopo che lo scontro diretto era terminato 2-2.

Con tre ori e tre argenti, l’Italia del Subbuteo porta a casa dai mondiali un bottino di tutto rispetto. A dimostrazione che nel Belpaese la passione per il calcio si coniuga in tanti modi diversi.

Immagini credits Federazione Italiana Sportiva Calcio da Tavolo.

Fonte di riferimento sport.sky.it

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email