Etalbasket giù dal podio alla terza edizione del Fiba Esports Open

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Per una nazionale italiana che lotta per accedere alle finali continentali, ce n’è una che si arrende ai quarti. Parliamo ovviamente di competizioni videoludiche, nello specifico di carattere sportivo, che nei giorni scorsi hanno viste impegnate l’Italia di PES e quella di NbA2K, l’eSports sul basket targato 2K Games.

Purtroppo quest’ultima non è riuscita a bissare gli ottimi risultati ottenuti nelle due precedenti edizioni del Fiba Esports Open, al momento quello che può essere considerato il campionato europeo di pallacanestro virtuale. Etalbasket, così è stata ribattezzata la e-nazionale voluta dalla Fip, nel 2020 si era infatti laureata campione d’Europa, mentre un anno dopo (all’inizio del 2021) gli azzurri erano comunque riusciti a salire sul podio, chiudendo al terzo posto dietro a Turchia (prima) e Germania (seconda).

Questa volta non è arrivata nessuna medaglia. Il team di Etalbasket è stato “stoppato” in due partite proprio dalla Germania nel tabellone delle ultime 8. Il primo match è stato bilanciato e ha visto i tedeschi prevalere per 56 a 50. Il secondo, invece, è stato a senso unico: 62 a 34 per la Germania che ha messo in mostra la condizione non ottimale del quintetto base azzurro, composto da Artem “FabalousFabalo” Kulyk, Tommaso “IceOnTommyNeck” Riovanto, Filippo “xpipotato” Speziali, Andrea “JustFala_2k” Falasca, Ilyass “KingOfAssists” Kamal (riserve:Gabriele “TrustInPezzo” Pezzoni eLeonardo “Lijeez” Mancini).

“Abbiamo ricevuto un messaggio chiaro da questa edizione. Non perdiamo quanto di buono fatto in passato, ma tutti ci hanno affrontato come una delle squadra da battere. Si vedeva che ci conoscevano e che si sono preparati bene. Il messaggio che abbiamo ricevuto è che l’unica risorsa per giocare ad alti livelli viene dal lavoro. Abbiamo fatto tanto, ma evidentemente non è stato abbastanza. Hanno vinto, complimenti, ma noi dobbiamo lavorare, lavorare e lavorare ed arrivare più preparati alla prossima edizione”. Questo il significativo commento a caldo rilasciato da Ilyass Kamal, capitano della nazionale. (fonte esportsmag.it)

Il torneo è proseguito con le semifinali Turchia-Gran Bretagna 2-1 e Germania-Francia finita con lo stesso punteggio. La finale ha dunque riproposto la sfida andata in scena quattro mesi fa: anche questa volta la compagine turca si è rivelata la squadra più forte, imponendosi con un netto 2 a 0 sui tedeschi.

Ricordiamo che la competizione è di fatto la Conference Europe del Next Generation Fiba Esports Open, torneo che conta altri tre raggruppamenti anche se meno ricchi di squadre partecipanti. Si gioca con Ps5 su piattaforma NbA2K.

 

 

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato