Vai al contenuto

Torino e Cagliari decolla domenica 18 ottobre alle ore 15:00, valevole per il 4° turno del campionato di serie A.

Le due squadre sono reduci da una stagione piuttosto simile: la scorsa annata, infatti, per ambo le compagini è stata caratterizzata da una partenza molto buona (in particolare per gli isolani) seguita da una seconda parte di campionato davvero deludente. Quest’anno, invece, mantengono un andamento simile, ma al contrario: entrambe, nelle primissime giornate, hanno avuto un rendimento un po’ sotto le aspettative.

Sommario

I precedenti tra le due squadre

Sono 33 i precedenti tra Torino e Cagliari disputati nella massima serie nel capoluogo piemontese. Il Toro ha una leggera prevalenze, con 17 sfide risolte a proprio favore, contro 10 pareggi e 6 vittorie cagliaritane in trasferta.

Sono 49 le marcature messe a segno dai granata, contro le 34 degli isolani.

Nella scorsa stagione, la sfida tra granata e rossoblù – disputata ad ottobre 2019 – terminò 1-1, con vantaggio ospite siglato da Nandez e Zaza per il pari definitivo.

L’ultima vittoria del Toro risale al 2017/2018, con un 2-1 firmato da Iago Falque e Obi, a ribaltare il vantaggio iniziale siglato da Barella. L’ultima vittoria esterna, invece, è dell’ottobre 2012, quando fu Nenè a mettere a segno lo 0-1 per l’allora squadra di Pulga.

A livello di rose, forse la curiosità maggiore è dettata dal fatto che Sirigu, portierone del Torino nativo di Nuoro, non ha mai vestito (neanche a livello giovanile!) la casacca rossoblu. Guardando ai giocatori che hanno vestito ambo le maglie, invece, tra i più rappresentativi troviamo i nomi di Francescoli, Acquafresca, Muzzi, Barone, Loria, Agostini. In panchina, un illustre doppio ex è Ventura, a Cagliari dal 1997 al 1999 e dal 2002 al 2003, per poi allenare in Piemonte dal 2011 al 2016.

precedenti torino cagliari

Le ultime sul Torino

C’è ancora un pizzico di indecisione, per mister Giampaolo, circa la composizione della difesa granata.

La situazione Izzo, infatti, ha un pochino destabilizzato le gerarchie: detto che N’Koulou è l’unico sicuro del posto, nella difesa a quattro dovrebbero schierarsi Bremer centrale e Rodriguez sulla sinistra, col ballottaggio a destra tra Izzo (appunto) e Vojvoda.

Rincon è tornato acciaccato dai viaggi intercontinentali con la propria nazionale, e la sua presenza è in dubbio: nel caso, è pronto Lukic.

Davanti, detto che capitan Belotti sarà ovviamente il faro del Toro sia in questa che nelle domeniche a venire, si vocifera che il mister voglia tentare la carta Bonazzoli, il promettente neoacquisto dalla Samp, a scapito di Zaza che comunque dovrebbe trovare posto nella ripresa. Verdi, sulla trequarti, è chiamato a illuminare i propri compagni d’attacco.

Le probabili formazioni

39
Sirigu
13
Rodriguez
33
Nkoulou
3
Bremer
27
Vojvoda
77
Linetty
88
Rincon
23
Meité
24
Verdi
26
Bonazzoli
9
Belotti

Le ultime sul Cagliari

Buone notizie per mister Di Francesco: Pavoletti è quasi pronto per tornare in pianta stabile dopo il lunghissimo infortunio, anche se il suo reinserimento nell’undici di base avverrà tra qualche partita: per ora, per l’ex bomber del Genoa, ci sarà qualche scampolo di gara.

Il mister ex Roma ha in mente una sorta di tridente con Simeone punta centrale e due mezzepunte, ovvero Joao Pedro e il nuovo acquisto Ounas.

Centrocampo solidissimo con Rog e Nandez al fianco di Marin; dietro, invece, pur recuperato Ceppitelli dal covid, i centrali restano Godin e Walukiewicz con Zappa e Lykogiannis sulle fasce.

Le probabili formazioni

28
Cragno
22
Lykogiannis
2
Godin
40
Walukiewicz
37
Zappa
18
Nandez
8
Marin
6
Rog
37
Ounas
10
Joao Pedro
99
Simeone

Related Posts

None found