top 11 ligue 1

PSN Awards: la nostra top 11 della Ligue 1 del 2021

Si sta avvicinando la fine dell’anno 2021. Il periodo natalizio, col calcio europeo quasi tutto in vacanza, ci permette di tirare alcune somme e di effettuare delle valutazioni complessive.

Oggi, infatti, vogliamo andare in Francia, e (a nostro personale giudizio) sentenziare quale sia la top 11 della Ligue 1 dell’anno solare che sta per finire.

top 11 ligue 11
Top 11 ligue 1 per il 2021

Portiere: Omlin (Montpellier)

Nome a sorpresa? Non proprio. Lo svizzero numero 1 del Montpellier e della nazionale elvetica sta fornendo prestazioni sempre più importanti, divenendo una certezza per la sua formazione, che anche grazie alle sue parate si trova a ridosso della zona Champions League.

Sono 5 i clean sheet di questa stagione, in netto miglioramento dopo i soli 3 della scorsa. Un fastidioso infortunio gli ha fatto saltare le prime giornate del campionato, sennò i suoi sarebbero ancora più in alto.

Terzino destro: Hakimi (PSG)

Non poteva che esserci l’ex interista a presidiare la fascia destra. Dopo l’inevitabile trasferimento da Milano a Parigi, arrivato in pompa magna a suon di quattrini, il marocchino non ha mai smesso di mangiare l’erba con le sue scorribande che creano superiorità numerica in attacco.

Ad oggi, 18 presenze, 3 gol e 3 assist ne fanno il migliore del suo ruolo.

Terzino sinistro: Emerson (Lione)

Il nostro Campione d’Europa, dopo essersi ritrovato protagonista all’Europeo in seguito all’infortunio di Spinazzola, non sta tradendo le attese in Ligue 1, dove ha accumulato nella stagione 2021/2022 15 presenze, condite da un gol ed un assist.

Ma va sottolineata una ritrovata verve difensiva, che potrà tornare eventualmente utile anche a Mancini.

Difensore centrale: Marquinhos (PSG)

Non poteva che esserci il brasiliano, erede ideale di un mostro sacro come Thiago Silva, a conquistare la palma del miglior centrale della Ligue 1 di questa stagione. I soli 17 gol subiti in questa stagione dalla capolista, sono anche merito suo.

Difensore centrale: Caci (Strasburgo)

Nome a sorpresa, ma non troppo. Il classe 1997 dello Strasburgo merita un posto della top 11 della Ligue 1 grazie alle sue statistiche di rendimento: probabilmente non è bellissimo da vedere, ma nessuno più di lui contrasta nel campionato francese.

Il dato sui contrasti medi vinti a partita (2,5 per gara), sui passaggi intercettati (1,1) e sulle spazzate (1,5) fanno sì che sia tra i più efficaci del campionato francese.

Centrocampista: Cabot (Angers)

L’Angers staziona a metà classifica, anche per merito del classe 1994 Jimmy Cabot. Tutto muscoli e sostanza, Cabot è un titolarissimo che contrasta, recupera palla e imposta.

Ne sentiremo ancora parlare, magari dall’anno prossimo in un club più ambizioso.

Centrocampista: Fofana (Lens)

Chi si rivede! L’ex Udinese, che aveva lasciato il Friuli per cercare fortuna in Francia, in effetti sembra essersi perfettamente ambientato il quel di Lens, dove è diventato perno del centrocampo.

L’ivoriano fa quel che faceva anche a Udine: contrasta e propone, facendosi trovare pronto in zona gol. Sono già 5 le reti segnate in questa prima parte di stagione, a testimonianza dei suoi frequentissimi inserimenti in area avversaria. Con 2,7 tiri tentati a partita, del resto, si capisce come si possa ritenere Fofana un centrocampista assolutamente offensivo.

Centrocampista: Andrè (Lille)

Il 31enne centrocampista del Lille è uno dei motivi per i quali la formazione francese la scorsa stagione ha vinto il campionato ed oggi è protagonista in Champions League.

Vero motorino instancabile a centrocampo, Andrè potrebbe essere definito, con le debite proporzioni, il Barella d’oltralpe. Con 3,9 contrasti per partita vinti e 1,8 passaggi intercettati di media, risulta essere uno dei migliori centrali della Ligue 1.

Trequartista: Payet (Marsiglia)

Genio e sregolatezza. Così potremmo riassumere le performance del fantasista del Marsiglia, che alterna giocate da vero campione a colpi di testa memorabili.

Uomo assist a tutto tondo (sono ben 7 in questa stagione), uniti ad una vena realizzativa sempre importante (anche i centri sono 7), la classe del 10 ex West Ham non è minimamente in discussione. Quando è in giornata, non c’è in tutta Europa un solo collega che gli possa tener testa.

Attaccante: Mbappè (PSG)

E chi, se non lui? Nonostante la foltissima concorrenza che ha in casa (con Messi, Neymar e Icardi) il giovane francese è statisticamente il migliore attaccante della Ligue 1, sia per i 9 gol messi a referto in questa stagione che per gli 8 assist, il che ne fa un uomo a tutto campo per la formazione parigina, utile sia in costruzione che in fase finalizzativa.

Attaccante: David (Lille)

Un canadese per la Ligue 1. Del resto, 12 reti in 19 partite non possono che farne l’attaccante migliore della massima serie francese. Punta centrale o seconda punta cambia poco, e sta già per superare il record della scorsa stagione, quando fu uno dei trascinatori dei suoi al titolo: nel 2020/2021, infatti, mise a referto 13 gol.

Il valore di mercato del classe 2000 si è impennato, e tutti si chiedono dove potremo vederlo nella prossima stagione. Magari in Serie A?

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati