Premier League, Burnley-Manchester City: match inaugurale per i campioni in carica

Ad affrontarsi in occasione della partita inaugurale della Premier League saranno Burnely e Manchester City. Dagli uomini di Pep Guardiola ci si aspetta un avvio di stagione scoppiettante. Specie se si considera che il primo match ufficiale con in palio il Community Shield li ha visti uscire sconfitti ai calci di rigore contro l’Arsenal.

Il Manchester City ha subito una consistente rivoluzione. Pur annoverando in rosa ancora grandi campioni quali Walker e Haaland, non è più la stessa squadra. In ogni caso, si troverà a dover difendere il titolo nazionale e dati gli acquisti messi a referto dai big club inglesi, dovrà dare un’indubbia prova di forza.

Sulla panchina del Burnley, Guardiola ritroverà Kompany che dopo averlo allenato, lo avrà di fronte come avversario. Il belga ha appreso al meglio gli insegnamenti del suo maestro. Difatti, metterà in campo una formazione a specchio rispetto a quella del suo ex allenatore.

Burnley-Manchester City: le informazioni utili

Dove e quando si gioca:

Il match, valevole per 1a giornata di Premier League, è in programma Venerdì 11 agosto 2023 alle ore 21.00 – ora italiana- presso lo stadio Turf Moor

Dove vedere la partita:

Il match tra Burnley e Manchester City verrà trasmessa in esclusive su Sky Sport Summer e Sky Sport 4K oppure in streaming tramite Sky Go, NOW TV

L’arbitro del match:

L’arbitro del match sarà Craig Pawson, coadiuvato da Simon Bennet e Steve Meredith

Le probabili formazioni di Burnley e Manchester City

Trai pali è confermata la presenza di Ederson. Guardiola opterà per la conferma della difesa a quattro composta da Walker, Stones, Ruben Dias e Akanji. Disposizione che potrebbe variare in corso d’opera con una difesa a tre e l’avanzamento di Stones verso il centro del campo.

In mezzo al campo Guardiola si affiderà a Rodri, autore del gol vittoria nella finale di Champions League. Al suo fianco ci sarà Mateo Kovacic, che dopo alcune stagioni poco convincenti al Chelsea, ha scelto di vestire la maglia del Manchester City. Il ruolo del croato sarà tutt’altro che semplice. Si troverà a dover sostituire uno dei simboli di questa squadra: Gundogan.

Sulla trequarti ci sarà de Bruyne, altro uomo simbolo della vittoria del treble. Il belga verrà affiancato sulla destra da Bernardo Silva e sulla sinistra da Grealish.

Davanti Pep Guardiola si affiderà Haaland. Lo scorso anno, nel corso della sua prima stagione al Manchester City ha messo a referto ben 35 gol.

Come già detto, la squadra di Kompany dovrebbe giocare a specchio rispetto al Manchester City. In porta si affiderà a Trafford, sinonimo di solidità lo scorso anno.

La difesa sarà e quattro e verranno schierati Roberts, Beyer, O’Shea e Vitinho. Cork e Cullen formeranno il centrocampo a due alle spalle del tridente d’attacco composta da Redmond sulla trequarti, a destra Brownhill e a sinistra Zaroury.

Il posto da unica punta verrà invece occupato da Rodriguez.

BURNLEY (4-2-3-1): Trafford; Roberts, Beyer, O’Shea, Vitinho; Cork, Cullen; Redmond, Brownhill, Zaroury; Rodriguez

MANCHESTER CITY (4-2-3-1): Ederson; Walker, Stones, Ruben Dias, Akanji; Rodri, Kovacic; Bernardo Silva, De Bruyne, Grealish; Haaland

I precedenti tra Burnley e Manchester City

Questa sarà la 37a volta che Burnley e Manchester City si affronteranno nella loro storia. I precedenti sono nettamente favorevoli alla squadra di Guardiola con 38 vittorie, 18 sconfitte e 16 pareggi.

Interessante notare che il Manchester City è imbattuto in trasferta da ben 7 sfide consecutive con cinque successi di fila. Da notare anche che il Burnley non riesce ad imporsi sugli Sky Blues dal 14 marzo 2015, match nel quale i Clarets vinsero grazie al gol di Boyd.

Quale partita attendersi

Il match inaugurale di Premier League vedrà contrapposte Burnley e Manchester City. La prima ha dominato la Championship lo scorso anno mentre la seconda ha vinto tutto, guadagnandosi un posto d’onore nel palcoscenico del calcio internazionale.

Tuttavia, il Manchester City ha rivoluzionato parte della squadra e ha visto partire alcuni dei giocatori simbolo della scosa stagione quali Gundogan e Mendy. Perciò l’attesa rispetto alle prestazioni che potrebbe mettere in campo sono piuttosto alte.

D’altro canto, attorno al Burnley c’è molta curiosità. La squadra allenata da Kompany ha letteralmente dominato la Championship perciò è lecito attendersi se non risultati altisonanti, prestazioni che valgano il prezzo del biglietto.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato