Premier League 6^ giornata: il City cerca la sestina, derby da titolo nel Nord di Londra

La sesta giornata di Premier League prende forma in un weekend che potrebbe dare il primo strappo in classifica.

Turno compresso tra sabato e domenica, con il Manchester City capolista che mette nel mirino la sesta vittoria di fila per allungare il passo al comando. Alle spalle degli uomini di Guardiola, spicca il derby Arsenal – Tottenham: nel Nord della capitale tre punti pesantissimi in palio.

In tutto questo, prova ad approfittarne il Liverpool che però deve vedersela con un West Ham che in questa stagione veleggia nelle zone alte della classifica. Il Brighton di De Zerbi attende il Bournemouth e sogna in grande, con il Manchester United obbligato a rialzarsi a Burnley, senza dimenticare Chelsea – Aston Villa.

A completare il quadro, c’è l’altro derby della capitale, Crystal Palace – Fulham, Sheffield United – Newcastle, Luton – Wolves e Brentford – Everton.

Vediamo nel dettaglio.

Manchester City – Nottingham Forest, sabato alle 16.00

Una sestina per volare.

I Citizens fino a questo momento non hanno sbagliato un colpo. Cinque vittorie su cinque, con 15 punti al comando della classifica. Ben 14 i gol fatti, a fronte di 3 gol incassati. La squadra di Guardiola è imprendibile e i Campioni in Carica sognano il quarto titolo consecutivo: mai riuscito a nessuno in Premier League.

Arceri a quota 7. Due vittorie, altrettante sconfitte e un pari per i Rossi Garibaldini che sono imbattuti da 180 minuti. In questo arco di tempo, la formazione di Steve Cooper ha battuto a domicilio il Chelsea, per poi impattare al City Ground per 1-1 contro il Burnley nel Monday Night.

Crystal Palace – Fulham, sabato alle 16.00

Un derby nel sud-est di Londra.

Aquile con sette punti in classifica e reduci dalla sconfitta patita in pieno recupero al Villa Park, contro l’Aston Villa. La truppa di Roy Hodgson ha ottenuto due successi, un pari e due KO. Nelle due gare interne, le Eagles hanno raccolto un solo punto: il pari nel derby contro il Brentford per 1-1, preceduto dalla stracittadina contro l’Arsenal e persa per 1-0.

Cottagers tornati ai tre punti, dopo 270 minuti di digiuno. Gli uomini di Marco Silva hanno superato 1-0 il Luton e adesso si trovano a quota 7 in classifica. Due derby giocati in avvio di stagione dai bianconeri e un solo punto ottenuto, in casa dell’Arsenal per 2-2. In precedenza, Fulham battuto dal Brentford per 3-0.

Luton – Wolverhampton, sabato alle 16.00

Scontro salvezza nella mitica cornice del Kenilworth Road.

Gli Hatters, pur con una gara in meno, sono ancora fermi al palo. Quattro match e altrettante sconfitte per i padroni di casa che sognavano un debutto differente, nella prima storica stagione di Premier League. La matricola guidata da Rob Edwards ha siglato due reti, con 10 passivo.

Wolves a quota 3. I Lupi hanno vinto un solo match, a fronte di quattro sconfitte e la truppa di Gary O’Neil è reduce da due ko consecutivi. Cinque gol segnati e 11 incassati dai gialloneri che non riescono a tornare al ritmo della passata stagione. Il Wolverhampton non batte i rivali, sul loro terreno, dal 2007: 3-2 e 16 anni di attesa.

Brentford – Everton, sabato alle 18.30

Motivazioni opposte a Brentford Community Stadium.

Le Bees non vincono da 270 minuti di fila e hanno sei punti in classifica. In questo lasso di tempo la banda di Thomas Frank ha ottenuto appena due punti, con la seconda sconfitta stagionale a Newcastle. Nelle gare interne, i londinesi hanno ottenuto due pari in altrettante sfide ed entrambi nelle stracittadine.

Toffees in crisi totali. Un solo punto in 450 minuti di campionato per la formazione di Liverpool che prosegue sul quel filone preoccupante iniziato la scorsa stagione. Anche il tecnico Sean Dyche si trova davanti ad un bivio, considerando che la sua squadra ha segnato appena due reti, con 9 al passivo.

Burnley – Manchester United, sabato alle 21.00

Inedita sfida serale.

Vincent Kompany suona la carica, alla luce dell’ottimo pari per 1-1 ottenuto sul terreno del Nottingham Forest. La neo promossa ha messo a referto il primo punto stagionale dopo tre sconfitte di fila e un match da recuperare. I Clarets hanno segnato 4 reti, con 12 al passivo e cercano il primo squillo stagionale.

Momento spartiacque per i Diavoli Rossi che si trovano nella zona medio bassa della classifica con sei punti e sono reduci da due sconfitte di fila. La truppa di Ten Hag ha iniziato male la stagione e accusa già 9 punti di ritardo dai cugini del City che veleggiano al comando della classifica. 6 gol all’attivo e ben 10 al passivo.

Arsenal – Tottenham, domenica alle 15.00

Derby ad alta quota, nel Nord di Londra.

Gunners secondi con 13 punti e a caccia della terza vittoria di fila. La squadra di Arteta vuol confermarsi come antagonista principale del Manchester City e con la speranza di un finale di stagione diverso da quello passato. Gabriel Jesus e soci si sono confermati un rullo compressore anche in Champions League.

Attenzione agli Spurs. La formazione guidata da Ange Postecoglou sta rialzando la testa, dopo lo scorso campionato iniziato con tante belle speranze e concluso nel peggiore dei modi. I Whites inseguono la quinta vittoria di fila, dopo il pari all’esordio in casa del Brentford nella prima delle numerose stracittadine.

Brighton – Bournemouth, domenica alle 15.00

Destini opposti al Falmer Stadium.

I Seagulls si trovano a quota 12 in classifica, con 4 vittorie e una sola sconfitta. La macchina di Roberto De Zerbi non sembra conoscere ostacoli, con il 3-1 maturato sabato scorso in casa dello United. Una vittoria pesante e che lancia i Gabbiani nella zona di vertice della classifica: il tutto condito da 15 gol segnati e 7 subiti.

Cherries che inseguono la prima vittoria stagionale. I Rossoneri non hanno ancora portato a casa l’intera posta in palio, con tre pareggi e due sconfitte: la squadra di Andoni Iraola è imbattuta da 180 minuti, in cui sono arrivati due segni X consecutivi. A livello di score, gli ospiti hanno trovato la via del gol in quattro occasioni, con 8 al passivo.

Liverpool – West Ham, domenica alle 15.00

Match di cartello ad Anfield Road.

Reds a quota 13 punti e ancora imbattuti. La truppa di Jurgen Klopp cerca la quinta vittoria consecutiva, dopo aver pareggiato all’esordio a Stamford Bridge per 0-0. Salah e soci inseguono il tris si successi di fila in casa, con Anfield che sembra essere tornato quel fortino quasi inespugnabile.

Hammers che sono caduti per la prima volta nello scorso turno: 1-3 interno contro la capolista City e londinesi che restano fermi a quota 10 punti in 450 minuti di campionato. La banda di David Moyes ha totalizzato sette punti in tre trasferte al momento e inseguono la terza vittoria di fila lontani dal proprio stadio.

Chelsea – Aston Villa, domenica ore 15.00

Vincere per scacciare la crisi.

Questo l’imperativo per i londinesi che hanno ottenuto un solo successo in cinque giornate e sommando due pareggi, la formazione di Pochettino ha appena 5 punti. Insomma, cambia il timoniere, ma non la sostanza di una squadra che continua a non trovare il bandolo della matassa.

Villans a quota 9, con tre vittorie e due sconfitte. I Ko sono maturati entrambi in campo esterno, con un solo successo ottenuto lontano da Villa Park. Gli uomini di Unay Emery sono una squadra scoppiettante, grazie a 11 gol fatti e 10 subiti. I Clarets and Blue sono tornati ad espugnare Stamford Bridge dopo 30 anni nello scorso aprile e sognano adesso il clamoroso bis.

Sheffield United – Newcastle, domenica alle 17.30

La sesta giornata si completa a Bramall Lane.

Le Blades hanno un solo punto in classifica e sono reduci dall’amara sconfitta in casa del Tottemham maturata in pieno recupero per 2-1. Lo United in tre gare interne ha racimolato un solo punto, a fronte di due sconfitte. La squadra di Paul Heckingbottom ha siglato cinque reti, con 9 gol subiti.

Magpies tornati al successo nello scorso weekend. 1-0 al Brentford che mette fine alle tre sconfitte di fila. Gli uomini di Eddie Howe devono recuperare terreno sulla vetta, dopo quel triplete di Ko che hanno raffreddato l’entusiasmo dell’ambiente bianconero. 8 reti segnati dalle gazze e 7 al passivo.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato