Papera Handanovic ma l’Inter vince in rimonta col Torino: nerazzurri secondi

Vittoria in rimonta per l’Inter che batte 3-1 il Torino, aggancia al secondo posto la Lazio e allontana le voci di cattive acque e rapporti tesi tra Conte e la dirigenza

L’Inter parte con il piglio giusto e crea un paio di azioni pericolose con Lautaro (1′ e 6′), Godin (11′) e Brozovic (12′) ma il Torino si salva anche grazie ad un Sirigu che appare in serata. Alla prima vera occasione da gol, i granata la sbloccano nella maniera più inaspettata possibile: calcio d’angolo abbastanza telefonato di Verdi ma Handanovic si lascia scivolare il pallone dai guanti e Belotti è il più lesto a ribadirlo in rete per l’1-0 Torino, centrando il sesto gol in sei partite. Doccia fredda per i nerazzurri che però provano a reagire ma in maniera confusa: l’azione più pericolosa è di Lautaro (32′) ma Sirigu respinge con i piedi. Nel finale, anche Ansaldi (39′) sfiora il 2-0 ma Handanovic, questa volta, se la cava in qualche modo.

Ad inizio ripresa, l’Inter parte con un nuovo piglio e trova subito il gol del pareggio: colpo di testa preciso di Lautaro Martinez che serva Young, l’ex United, al volo con il destro non sbaglia, firmando il gol dell’1-1 al 48′. Il Torino paga lo scotto del pareggio e l’Inter trova subito il 2-1 con Godin che, servito da Sanchez, non può sbagliare da dentro l’area piccola. I granata avrebbero l’occasione per pareggiare subito ma Verdi, al 54′, si fa ipnotizzare da Handanovic in uscita. Gol sbagliato gol subito perché, nello spazio di qualche minuto, Lautaro Martinez chiude i giochi con un gol in contropiede al 60′, comlpice una deviazione di un difensore granata per il 3-1 che mette in cassaforte il successo dell’Inter. Al 64′ il Torino sfiora il gol del 2-3 con Belotti ma la traversa dice no al Gallo e sul ribaltamento di fronte è Sirigu ad opporsi al tentativo di Sanchez. Girandola dei cambi nel finale, con l’Inter che sfiora il gol ad un quarto d’ora dalla fine con Candreva ma l’ex Lazio spreca una bella chance calciando malamente. Finisce 3-1 per l’Inter che dimentica il pareggio di Verona e la sconfitta con il Bologna ottenendo tre punti fondamentali che permettono alla squadra di Conte di agganciare la Lazio al secondo posto con 68 punti, uno in più dell’Atalanta ora quarta. Il Torino, invece, resta fermo a 34 punti, al quintultimo posto con appena 5 punti di vantaggio sul Lecce. Giovedì Inter e Torino di nuovo in campo, rispettivamente contro SPAL e Genoa.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato