generic ligue 1

Ligue1, 9ª Giornata: curiosità e statistiche

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Rischia di perdere presto interesse una Ligue1 che dopo solo otto giornate si ritrova con il PSG in vetta e già nove punti di vantaggio su tutte le altre.

Merito dei parigini certamente, capaci di trovare otto vittorie su otto anche senza giocare splendidamente e trovando magari i tre punti solo all’ultimo secondo.

Ma c’è anche la falsa partenza di molte delle dirette rivali, ora impegnate a consolidare una classifica che appare quanto mai instabile, se non altro dal secondo posto in giù.

Ecco allora che qualsiasi sfida diventa fondamentale per non perdere ulteriore terreno, a cominciare da quel Lilla vs Marsiglia che appare come un vero e proprio crocevia per almeno una delle due formazioni. Scopriamo tutte le curiosità e le statistiche delle partite in programma in questo week end di Ligue1.

Lens vs Reims

Grande avvio di stagione per il Lens, che si trova incredibilmente alle spalle del solo PSG, pur con nove punti di distacco. La sconfitta casalinga contro lo Strasburgo sembrava aver aperto qualche crepa, ma proprio nell’ultima giornata la vittoria esterna a Marsiglia ha ridato ambizioni e fiducia alla squadra di Haise, che fa proprio del gruppo la sua prima arma (non a caso è la squadra che insieme ai parigini, ha mandato più giocatori diversi in gol in campionato (ben 9, con Fofana davanti a tutti con le sue 3 reti).

  • Scontri diretti: da dieci sfide il Lens esce imbattutto tra le mura amiche contro il Reims, con 7 vittorie e 3 pareggi nel frangente.
  • Curiosità: Il Lens ha subito solo una sconfitta in questo avvio di campionato, come non gli capitava dal 2005 (finì quarto in quell’occasione). Parimenti però, ha vinto soltanto una delle ultime sei partite giocate in casa, con 3 pareggi e 2 sconfitte in totale.
  • Occhio a: Hugo Ekitike, che ha segnato ben 3 delle ultime sei reti del Reims (peraltro segnando tutti e tre i tiri in porta effettuati nello specchio).

Montpellier vs Strasburgo

Due squadre a cui piace molto giocare, non a caso con partite spesso ricche di gol. Entrambe devono ancora capire quale sia la reale direzione di questo campionato, soprattutto per gli ospiti che alternano prestazioni notevoli (vedi la vittoria in casa del Lens) ad altre molto meno brillanti (vedi il pareggio con il Troyes). Il calendario però è stato arduo fin qua, e forse potrebbero regalare il meglio da ora in poi. Sempre che passino indenni da Montpellier, che in casa ha sempre segnato almeno due reti a partita in stagione.

  • Scontri diretti: spettacolo negli ultimi due incontri disputati, che hanno visto ben 12 gol in campo (4-3 e 3-2 con una vittoria a testa). Nelle ultime 15 partite di Ligue1 del resto, i padroni di casa hanno sempre segnato almeno un gol contro lo Strasburgo (25 reti totali).
  • Curiosità: lo Strasburgo ha sempre segnato almeno un gol nelle ultime sette trasferte, ma è stata lo stesso la squadra che ha giocato più minuti in svantaggio (327) in Ligue1, seconda solo al St.Etienne (355).
  • Occhio a: Téji Savanier, che ha proprio lo Strasburgo come vittima preferita essendo entrato in ben 6 gol tra tutte le sfide dirette (3 gol e 3 assist).

Nizza vs Brest

Il Nizza si presenta allo scontro con la miglior difesa del campionato (solo 3 gol subiti) e la possibilità di rientrare subito nella zona Champions dopo i mezzi passi falsi con Lorient e Monaco (un punto in due partite prima della vittoria netta a St.Etienne). Deve assolutamente sfruttare questo doppio turno che l’ha vista affrontare le ultime due della classifica una dopo l’altra, portando a casa bottino pieno.

  • Scontri diretti: sono solo 10 le sfide tra le due in questi anni duemila. Lo score vede in vantaggio il Nizza con 3 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte (ma non perde in casa da sei partite).
  • Curiosità: sono già 12 le giornate di campionato senza vittoria per il Brest (5 pareggi e 7 sconfitte), e ha vinto solo una delle ultime 17 trasferte.
  • Occhio a: Walter Benitez, che cercherà di migliorare il suo record di ben 5 partite senza subire gol con il Nizza in questa stagione, che rappresenta il miglior risultato per un portiere dei cinque maggiori campionati d’Europa (al pari di Ederson del City e Remiro del Real Sociedad).

Rennes vs PSG

Con tutto che il Rennes arriva da quattro punti in due partite, con tanto di un sonoro 6-0 nell’ultima casalinga contro il Clermont, la supremazia mostrata dal PSG in questo avvio è disarmante. Persino quando non gioca bene e trova il gol solo nei secondi finali, come nell’ultima trasferta contro il Metz. Qua in più ci saranno le fatiche di Champions, ma insomma, il gap è ancora ampio per pensare a qualcosa di diverso da una vittoria parigina.

  • Scontri diretti: sembrerà strano, ma da quando il PSG è passato sotto la proprietà qatariota, la sua bestia nera è proprio il Rennes, capace più di ogni altra squadra di Ligue1 di battere i parigini. Sono ben 4 le vittorie portate a casa (solo il Lione con 5 ha fatto meglio).
  • Curiosità: solo altre due volte nella storia era capitato che una formazione vincesse tutte e otto le prime partite della stagione. L’Olympique Lillois nel lontanissimo 1936 e lo stesso PSG nel 2018, quando arrivò fino a quota 14.
  • Occhio a: Kylian Mbappé, che in Ligue1 ha già effettuato 13 conclusioni senza mai trovare la via del gol (il suo record di astinenza è 16 tiri).

Angers vs Metz

Malgrado l’assenza di vittorie da ben quattro giornate, l’Angers è ancora in ottima posizione di classifica grazie a un buon avvio, vanificato però da queste ultime uscite pareggiate proprio contro squadre di bassa classifica come il Metz che, di contro, ha portato a casa finalmente la prima vittoria in stagione proprio nell’ultima giornata contro il Brest (sempre fuori casa). Padroni di casa che hanno dalla loro se non altro una buona difesa, seconda migliore della Ligue1 al pari del PSG.

  • Scontri diretti: da quattro partite gli Angers non perdono contro il Metz, però è anche vero che i padroni di casa hanno perso ben 2 delle ultime cinque giocate tra le mura amiche.
  • Curiosità: solo 1 vittoria per il Metz nelle ultime 11 giornate di Ligue1 (4 pareggi e 6 sconfitte), e subisce almeno un gol da 13 partite di fila.
  • Occhio a: Fabien Centonze, che è il difensore che ha segnato di più nei cinque campionati europei (3 reti) insieme ad Hakimi e Criscito.

Lorient vs Clermont

Momenti opposti per le due formazioni, con il Lorient sulle ali dell’entusiasmo per questo ottimo avvio, soprattutto quando scende in campo davanti ai propri tifosi. Disastro Clermont invece in difesa, la peggiore del campionato con ben 19 gol subiti e un solo punto nelle ultime quattro giornate.

  • Scontri diretti: primo scontro diretto in Ligue1 per le due formazioni.
  • Curiosità: ottima partenza per il Lorient, che non si ritrovava a questo punto con 13 punti dal 2012 (allora arrivò a 14) e che in casa ha una striscia aperta di 7 partite vinte di fila (mai così tante nella sua storia).
  • Occhio a: Armand Laurienté, in un ottimo momento di forma tanto che ha segnato 3 gol nelle ultime cinque partite con il Lorient, ovvero tanti quanti nelle 33 presenze precedenti.

Monaco vs Bordeaux

Bruttissima partenza per entrambe le squadre in questa stagione, con il Monaco che se non altro ha fatto valere la sua qualità individuale vincendo tre sfide contro squadre sulla carta decisamente alla portata (St.Etienne, Clermont e Troyes), mentre ha faticato non poco contro le prime della classe. Comunque meglio di un disastroso Bordeaux con Petkovic che non è mai riuscito fin qua a trovare la chiave giusta, soprattutto in difesa dove sono ormai 17 i gol subiti in stagione.

  • Scontri diretti: sono 36 i confronti diretti degli anni duemila, con uno score che vede il Monaco con 11 vittorie e 13 sconfitte (anche se nelle ultime sei uscite i monegaschi sono uscite 6 volte con i tre punti).
  • Curiosità: non benissimo il Monaco in casa in questa stagione, dove ha perso 2 partite delle ultime 3. In generale subisce almeno un gol già da otto partite di fila.
  • Occhio a: Caio Henrique, che ha già fornito 3 assist in questo campionato ed è il difensore che ne ha serviti di più in questo 2021 (7) dopo Clauss (a quota 8).

Nantes vs Troyes

Rendimento parecchio altalenante per il Nantes, che dopo il pareggio all’esordio ha saputo solo vincere (3 volte) o perdere (4 volte, con un solo gol all’attivo). Troppo poco per uscire dalla mediocrità di centro classifica, ma comunque meglio di quanto fatto vedere fin qua dal Troyes, al terz’ultimo posto della Ligue1 e con il secondo peggior attacco di tutti.

  • Scontri diretti: due dati positivi per il Nantes, che è imbattuto in casa in Ligue1 contro il Troyes e ha vinto le ultime quattro sfide dirette in generale (mantenendo anche la porta inviolata).
  • Curiosità: numeri pesanti per il Troyes che ha vinto solo 2 delle ultime 21 partite in campionato e perso 15 delle ultime 20 trasferte (con 4 pareggi), subendo sempre almeno un gol al passivo tranne in una sola occasione.
  • Occhio a: Pedro Chirivella, che nelle ultime due presenze è entrato attivamente in altrettanti gol per il Nantes (1 gol e 1 assist).

Lilla vs Marsiglia

Avvio complicato e in salita per i campioni di Francia, che dopo l’impresa dell’anno passato stanno probabilmente subendo il contraccolpo di una conferma impossibile. Di contro il Marsiglia era partito con le migliori intenzioni (e ambizioni), ancora ben lungi dall’essere spente, nonostante il passaggio a vuoto di un punto in due partite che ha di fatto lasciato andare in fuga solitaria il PSG. Partita quindi estremamente combattuta e con tanto da guadagnare e da perdere per entrambe, se vogliono tornare a essere protagoniste in questa stagione.

  • Scontri diretti: il Lilla va a segno con almeno un gol in tutti gli ultimi sette scontri diretti, ed ha vinto l’ultima sfida giocata lo scorso marzo (non ne vince due di fila contro il Marsiglia dal 2002)
  • Curiosità: due strisce aperte opposte con il Lilla che ha vinto le ultime due partite in casa, e il Marsiglia che non perde in trasferta da quattro. I padroni di casa però hanno subito almeno un gol in tutte le ultime nove partite.
  • Occhio a: Jonathan Bamba, che è entrato in sei gol contro il Marsiglia in campionato (2 gol e 4 assist) facendo degli avversari la sua vittima preferita.

St.Etienne vs Lione

Non che il Lione si sia reso protagonista di un avvio di campionato esaltante, ma certo nulla a che vedere con la partenza falsa del St.Etienne, ultimo praticamente in tutte le graduatorie possibili di stagione e reduce da cinque sconfitte di fila tutte subendo almeno due reti.

  • Scontri diretti: il St.Etienne ha perso le ultime tre sfide contro il Lione in campionato, ma di contro ne ha anche vinti 4 degli ultimi sette.
  • Curiosità: il St.Etienne è l’unica squadra di questa Ligue1 a non aver passato nemmeno un minuto di gioco in vantaggio di risultato, e parimenti è anche quella che ne ha passati di più in svantaggio (355 minuti).
  • Occhio a: Lucas Paqueta, che in questa stagione ha già segnato quattro reti in otto incontri (ce ne vollero 19 l’anno scorso per arrivare a questo risultato) e ha anche segnato 3 degli ultimi sei gol messi in rete dal Lione.
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email