Vai al contenuto

Se dovessimo definire quelle che sono le due migliori sorprese di questo inizio di stagione, probabilmente conferiremmo il titolo a Napoli e Sassuolo. Gattuso e De Zerbi, infatti, stanno proponendo un gioco veramente efficace e spettacolare, che ha assestato le due compagini nei piani alti della classifica.

Soprattutto i neroverdi stanno stupendo, dando continuità al buon finale della scorsa stagione e in caso di vittoria a Napoli potrebbero davvero sognare la vetta della classifica.

Sommario

I precedenti tra le due squadre

Considerando che il Sassuolo è solo da pochi anni una consolidata realtà del calcio italiano, i precedenti al San Paolo non sono poi molti: dal 2013 ad oggi, infatti, azzurri e neroverdi si sono affrontati in Campania solo sette volte. In cinque occasioni i partenopei hanno avuto la meglio, mentre per due volte la sfida è finita in pareggio.

Complessivamente, gli azzurri hanno messo a segno 14 reti, contro le 4 degli ospiti.

Nello scorso campionato, Napoli Sassuolo è stata disputata alla fine di luglio, ed è terminata con un 2-0 in favore dei padroni di casa: di Hysaj e Allan le reti (nel contesto di una partita in cui il VAR ha tolto ben quattro reti agli ospiti).

L’ultimo risultato utile per i neroverdi è datato 2016, quando Insigne e Defrel firmarono l’1-1 finale.

Non sono molti i giocatori che hanno militato in ambo le squadre: tra questi, menzioniamo Chiriches, Paolo Cannavaro e De Zerbi stesso, in passato calciatore del Napoli.

precedenti napoli sassuolo

Le ultime sul Napoli

Bella vittoria, quella di giovedì sera, sul difficile campo della Real Sociedad in Europa League. L’unica nota stonata, per Gattuso, è senza dubbio l’infortunio di Insigne, che ha accusato un riacutizzarsi del problema ai flessori che l’aveva già tenuto lontano dai campi nelle prime settimane di ottobre. Col Sassuolo, pertanto, toccherà a Lozano prendere il suo posto, che con Politano e Mertens andrà a comporre il trio offensivo di supporto ad Osimhen.

Con Fabian Ruiz certo del posto davanti alla difesa, il ballottaggio è per il ruolo di “diga di centrocampo” tra Bakayoko e Zielinski, ormai ristabilito dal covid.

Dietro difesa titolare, unico dubbio il posto di terzino sinistro (se la giocano Hysaj e Mario Rui). Continua (e sarà così per tutta la stagione) il “coinflip” in porta tra Ospina e Meret: hanno il 50% di possibilità a testa di vestire una maglia da titolare.

La probabile formazione

25
Ospina
23
Hysaj
44
Manolas
26
Koulibaly
22
Di Lorenzo
20
Zielinski
8
Fabian Ruiz
21
Politano
14
Mertens
11
Lozano
9
Osimhen

Le ultime sul Sassuolo

Il Sassuolo, vera sorpresa di inizio stagione, ha nel San Paolo la prima vera ostica trasferta dell’anno. Peraltro, nelle ultime ore si è vociferato di un nuovo positivo al covid (di cui ad ora non si conosce l’identità) che andrebbe ad aggiungersi a Toljan e Haraslin.

La nota positiva, casomai, è il rientro di Boga, abile quantomeno per uno scampolo di gara.

Dietro, con Ferrari abbastanza sicuro del posto, ballottaggio serrato tra l’ex Chiriches e Ayahan. A protezione della difesa certo di una maglia il giovane Locatelli, che dovrebbe essere affiancato da Obiang (anche se Lopez e Bourabia reclamano spazio).

Davanti risultano intoccabili il bomber Ciccio Caputo insieme agli ottimi Djurcic e Berardi; De Zerbi dovrà verificare se Boga potrà partire dall’inizio o se lo farà a partita in corso; in questo caso, dovrebbe essere Raspadori a partire titolare.

La probabile formazione

47
Consigli
77
Kyriakopulos
21
Chiriches
31
Ferrari
17
Muldur
73
Locatelli
14
Obiang
19
Raspadori
10
Djuricic
25
Berardi
9
Caputo

Related Posts

None found