pochettino psg

Ligue 1, 10ª Giornata: i numeri e le curiosità statistiche

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

La decima giornata di Ligue1 ci offre sfide ricche di diversi spunti per la classifica. Ci si aspetta il pronto riscatto del PSG dopo la prima sconfitta piuttosto inaspettata contro il Rennes, ma anche il Marsiglia dovrà riprendere a macinare punti dopo le due partite perse di fila.

Poi c’è da vedere se sapranno invece confermarsi le rivelazioni di questo avvio, il Lens e il Nizza, con due match almeno sulla carta abbordabili.

E poi c’è la rincorsa delle favorite della vigilia, come il Monaco, il Lione e i campioni in carica del Lilla. Insomma, un week end in cui lo spettacolo non dovrebbe mancare.

PSG vs Angers

La prima sconfitta in campionato non complica poi tanto le cose per i parigini, saldamente in vetta alla classifica. Certo fa specie vederli uscire battuti da un campo come quello del Rennes, ma la corazzata di Tuchel ha probabilmente bisogno di stimoli costanti per rendere al meglio e tenere alta l’attenzione di tutti questi campioni non deve essere facile (soprattutto con un vantaggio così netto).

Resta il fatto che gli Angers non sono per niente vittima sacrificale e fuori casa sono ancora imbattuti in stagione con tre pareggi e una vittoria. Gli avversari però, non erano il PSG.

  • Scontri diretti: PSG imbattuto da 21 sfide contro l’Angers, che non vince contro i parigini dal lontano 1975.
  • Curiosità: il PSG non ha mai effettuato alcun cambio prima del 60° del secondo tempo (è l’unica in Ligue1).
  • Occhio a: Kylian Mbappè, che non segna da quattro partite in campionato (17 conclusioni verso la porta e nessuna rete arrivata).

Clermont vs Lilla

Continua la disperata rincorda dei campioni di Francia del Lilla, reduci da tre vittorie in campionato che hanno risollevato una classifica decisamente deficitaria al momento. Siamo lontani da una guarigione, ma l’avversario sembra alla portata. Il Clermont infatti dopo due vittorie di fila nelle prime due giornate, non è più riuscito a portare a casa i tre punti, precipitando nella zona calda della Ligue1 (non a caso con la peggior difesa al momento con 20 reti subite).

  • Scontri diretti: Lilla che negli ultimi dieci scontri contro le neopromosse non ha mai perso (cinque vittorie di fila nelle ultime uscite).
  • Curiosità: i padroni di casa però hanno perso solo una delle ultime 19 partite di campionato, proprio nell’ultima giornata (contro il Monaco).
  • Occhio a: Jonathan David, che con il Lilla ha segnato già 17 gol in questo anno solare 2021 (solo Pèpè nel 2018 con 21 reti e Kalou nel 2013 con 18 hanno fatto meglio negli anni duemila).

Lione vs Monaco

Erano due delle più accreditate come rivali del PSG per la vittoria, ma un inizio pessimo ha subito ridimensionato le rispettive ambizioni. Un solo punto le divide ora in una classifica molto corta (almeno fino alla seconda posizione), per cui la sfida diretta diventa crocevia importante per il proseguire della stagione.

Ci arriva meglio il Monaco, reduce da tre vittorie di fila, mentre qualcosa non gira ancora per il verso giusto in casa del Lione, soprattutto nella precisione visto che in realtà è la squadra che ha tirato in porta più di tutte, ma ha portato a casa solo 14 reti (le stesse del Monaco che però fa 4 tiri in meno a partita).

  • Scontri diretti: score favorevole al Lione, che nelle ultime dieci sfide dirette ne ha vinte sette, contro le tre del Monaco.
  • Curiosità: Monaco pericoloso in trasferta, dove ha vinto ben 11 delle ultime 15 partite disputate nel 2021. Per il Lione invece attenti ai cartellini: sono già 4 le espulsioni in questo campionato (nessun altra squadra nei cinque maggiori tornei europei ha fatto peggio).
  • Occhio a: Ben Yedder, che ha già segnato sette reti al Lione in campionato e in quest’anno solare è già a quota 18 gol con il Monaco.

Troyes vs Nizza

Davvero ottima la stagione del Nizza fin qua, con un terzo posto non così scontato all’inizio (e ha anche una partita in meno, quella del derby con il Marsiglia ancora sub giudice). Posto più che meritato se è vero che si presenta con il secondo miglior attacco e nettamente la miglior difesa della Ligue1 (solo 4 gol subiti).

Degli otto incontri disputati ben cinque sono terminati con una porta inviolata. Non si può dire lo stesso del Troyes, che viaggia in piena soglia retrocessione e in casa ha raccolto appena due punti quest’anno.

  • Scontri diretti: solo una vittoria per il Troyes negli ultimi sette scontri diretti, che hanno visto invece 4 vittorie del Nizza e 2 pareggi.
  • Curiosità: il Nizza è la seconda squadra in Europa per “Expected Goals” con un 18.8 di valore (primo è il Bayern con 22).
  • Occhio a: Amine Gouiri, autore già di 5 reti e 3 assist in stagione, oltre ad aver colpito ben cinque “legni” nell’anno solare 2021 (più di chiunque altro in Ligue1).

Bordeaux vs Nantes

Non un grande momento per i padroni di casa, che proprio tra le mura amiche non hanno ancora mai vinto in stagione. Difesa sotto esame visto che nessuno ha subito più gol in Ligue1 (20 reti subite, come il Clermont).

Va meglio agli ospiti, che arrivano da tre vittorie in quattro partite che hanno risistemato la classifica, quanto meno. Per il gioco però c’è ancora molta strada da fare.

  • Scontri diretti: almeno negli scontri diretti in casa il Bordeaux è imbattuto da sette sfide in Ligue1 (cinque vittorie e due pareggi), in cinque delle quali senza nemmeno subire un gol.
  • Curiosità: nelle ultime 18 trasferte il Nantes è riuscito a non subire gol soltanto una volta (nel maggio scorso)
  • Occhio a: Nicolas Pallois, ovvero il difensore che ha vinto più duelli aerei in Ligue1 (42 su 57)

Brest vs Reims

Difficile parlare di “ultima spiaggia” quando siamo a un quarto di stagione, eppure questa partita per il Brest è veramente molto importante. Unica squadra insieme al St.Etienne a non aver mai vinto in stagione, la classifica comincia a essere preoccupante, così come le tre sconfitte consecutive.

Non che il Reims stia facendo molto meglio, ma i sei punti in più in classifica non sono un margine sufficiente in caso di sconfitta.

  • Scontri diretti: settima sfida tra le due squadre, con un bilancio leggermente a favore del Reims (3 vittorie e 2 sconfitte).
  • Curiosità: per il Brest la vittoria in casa manca da ben nove partite (era il marzo scorso contro il Digione). In compenso nonostante la cattiva posizione di classifica, il Brest è anche l’unica squadra ad aver segnato almeno un gol in tutte le sue partite della stagione (10 gol in 9 match).
  • Occhio a: Yunis Abdelhamid, che è il giocatore di movimento di Ligue1 che ha giocato più minuti nelle ultime quattro stagioni (secondo solo a Thomas Foket).

Metz vs Rennes

Male il Metz in questa fase, con quattro sconfitte di fila interrotte solo dalla vittoria a Brest (fondamentale). Seconda peggior difesa, le ultime sconfitte se non altro sono arrivate solo di misura e contro squadre ben attrezzate (Angers e PSG).

Gli ospiti invece sembrano essersi finalmente sbloccati dopo un periodo pessimo (tre sconfitte di fila) che avevano fatto sprofondare le azioni di Genesio in panchina. Poi la goleada contro il Clermont (6-0) e soprattutto l’incredibile vittoria contro il PSG nell’ultima giornata, hanno rinvigorito l’ambiente (e la classifica).

  • Scontri diretti: tre vittorie di fila per il Rennes negli scontri diretti (due delle quali in casa del Metz), e bilancio di 9 a 2 nelle ultime venti sfide degli anni duemila.
  • Curiosità: la vittoria dei padroni di casa manca da 12 partite (4 pareggi e 8 sconfitte), e oltrettutto il Metz sta subendo almeno un gol da 14 partite di fila in campionato.
  • Occhio a: Benjamin Bourigeaud, che è il centrocampista che ha creato più occasioni gol di tutti in Ligue1 (24 in totale)

Strasburgo vs St.Etienne

La situazione per il St.Etienne è drammatica, con la casella delle vittorie ancora ferma a zero e soli 4 punti in classifica. Che qualcosa non funzioni è chiaro, eppure a fronte degli 8 gol fatti che ne fanno il peggior attacco del campionato, stona vedere che invece nelle statistiche di conclusioni effettuate è addirittura quinta (12.9 a partita). E anche in altri parametri non se la cava poi così male.

L’occasione per una ripartenza è forse questa sfida contro lo Strasburgo, che però sta facendo bene soprattutto in casa, dove a parte l’ultima sconfitta con il Lilla, arrivava da due vittorie di fila entrambe con tre gol all’attivo.

  • Scontri diretti: lo Strasburgo ha vinto entrambi gli ultimi scontri diretti disputati in casa propria (e non arriva a tre di fila dal 1981).
  • Curiosità: il St.Etienne è la squadra che ha segnato meno gol su azione in Ligue1, mentre lo Strasburgo è quella che ha fatto più falli di tutti (129).
  • Occhio a: Wahbi Khazri e Denis Bouanga, gli attaccanti del St.Etienne hanno effettuato ben 12 conclusioni a testa in questa Ligue1, senza mai andare in gol.

Montpellier vs Lens

Tolto lo scivolone interno contro lo Strasburgo, l’avvio del Lens è stato davvero ottimo e arriva da quattro vittorie in cinque match, oltre che da tre vittorie di fila fuori casa (segnando sempre almeno due gol).

Montpellier però ostico proprio tra le mura amiche, dove non perde da quattro turni. Gli stessi però che non lo vedono portare a casa i tre punti, con una striscia di tre pareggi e una sconfitta.

  • Scontri diretti: negli anni duemila il Lens è in leggero vantaggio nelle sfide dirette, avendo vinto il 57% delle partite.
  • Curiosità: il Lens ha eguagliato il suo record di punti nelle prime nove giornate (18), come nel 2001 quando poi alla fine concluse la Ligue1 al secondo posto.
  • Occhio a: Gael Kakuta, che ha proprio il Montpellier come sua vittima preferita (già 4 reti segnate contro).

Marsiglia vs Lorient

Una forte battuta di arresto per il Marsiglia in queste ultime giornate, dove ha portato a casa solo un punto in tre partite, crollando in quinta posizione. Ora la sfida contro il Lorient diventa fondamentale per non perdere ulteriore terreno, anche se l’avversario è ostico.

Da sei giornate imbattuto, il Lorient è però la squadra che al momento tira meno in porta di tutti (8.9 a partita) e che viceversa concede più tiri agli avversari (15 di media).

  • Scontri diretti: nettamente a favore del Marsiglia con 15 vittorie su 28 gare.
  • Curiosità: il Marsiglia ha perso solo una delle ultime 12 partite giocate in casa, ma viceversa il Lorient non vince in esterna da 20 partite di campionato.
  • Occhio a: Armand Laurienté e Dimitri Payet, che sono i giocatori che hanno battuto più punizioni in questo 2021 (15 e 12) e anche quelli che hanno segnato di più in questo modo (3 e 2 reti rispettivamente).
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email