pochettino psg

Ligue 1, 17° giornata: PSG a Lens, il Marsiglia assalta il Brest, Lione in crisi a Bordeaux

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

17ª giornata pronta a decollare in Ligue 1, dopo lo scoppiettante turno infrasettimanale.

In terra francese comanda sempre il PSG dei fenomeni, con un vantaggio di 12 punti sul Marsiglia secondo, nonostante il pareggio interno di mercoledì con il Nizza, mentre i marsigliesi hanno una gara in meno. Ma la strada appare in discesa per Messi e soci.

Terzultimo turno del girone di andata quindi, con la capolista parigina di scena sul campo dello scorbutico Lens. L’apertura della 17° giornata però è affidata alla formazione di Sampaoli che ospita il Brest, sabato alle 17.00. Il Rennes, terza forza del campionato, è di scena sul terreno di un St. Etienne sempre più in crisi, con il Nizza quarto che ospita lo Strasburgo.

Il Monaco riceve il Metz, con il Lione che non trova continuità nei risultati e gioca in trasferta a Bordeaux. Impegni casalinghi per Lille e Montpellier: i campioni in carica contro il Troyes, mentre i campioni di Francia 2012 avranno la visita del Clermont. Chiudono il quadro delle gare, Lorient – Nantes e Reims – Angers.

Vediamo cosa ci attende in Ligue 1.

Lens – PSG

Tornare al successo.

Questo l’imperativo di Pochettino ai suoi uomini, dopo il secondo pareggio stagionale. Lo 0-0 con il Nizza non ha compresso niente per i parigini, complici anche i risultati positivi dai campi dove erano impegnate le dirette concorrenti. Unica spina nel fianco il Marsiglia, che pur con una gara in meno accusa 11 punti di distacco. Il Lens, prima del turno infrasettimanale era terzo, ma complice il secondo pareggio di fila scende al quinto posto con 26 punti.

I padroni di casa hanno vinto solo una delle ultime 11 partite contro il Psg in Ligue 1 (4N, 6P), ma proprio nell’ultimo confronto allo Stade Bollaert nel massimo campionato il 10 settembre 2020 (1-0).

Attenzione però ai giallorossi, una sorta di bestia nera per i rivali. Il Psg ha perso il 34.8% dei confronti con il Lens in Ligue 1 nel 21° secolo (otto su 23) e solo contro il Rennes ha registrato una percentuale peggiore nello stesso periodo tra le squadre affrontate almeno cinque volte nel massimo campionato (35% – 14 su 40). Non solo, ma il club della capitale ha vinto solo il 27% delle trasferte contro il Lens in Ligue 1 nel 21° secolo (tre su 11).

Detto questo però il Lens non vince da 270 minuti in campionato, con la squadra di Pochettino che non è mai rimasta senza vittorie, per più di una gara. Tanto è vero che il Psg ha vinto 28 partite in Ligue 1 nel 2021 (4N, 5P) – solo il Manchester City (30) ne conta di più nei cinque maggiori campionati europei.

Marsiglia – Brest

Vincere e vincere ancora.

La truppa di Sampaoli con 29 punti e una gara in meno, spera di centrare la nona vittoria stagionale, la terza di fila e la quarta nelle ultime 5 giocate. I rossi ospiti sono però in un momento magico, con 5 successi di fila e la classifica che da brutta si è fatta meno preoccupante a quota 21 punti.

Brest non ti temo, sembrano dire dalle parti del Velodrome. Il Marsiglia ha vinto le ultime cinque sfide in Ligue 1 contro il Brest, la striscia aperta migliore contro un avversario attualmente nella competizione (come vs Lorient). Non solo, ma i padroni di casa non hanno mai perso contro i rivali, in 12 match interni: 10 vittorie e due pareggi. Infine, al Velodrome, Payet e soci hanno perso solo 2 delle ultime 17 gare interne.

Il Brest ha vinto tutte le ultime cinque partite in Ligue 1, la propria striscia migliore di sempre nella competizione e l’attuale più lunga nel campionato. Gli ospiti hanno rotto il digiuno in campo esterno: vincendo le ultime due trasferte in Ligue 1, entrambe per 2-1 (vs Lorient e Bordeaux), tanti successi quanti nelle 23 gare precedenti (7N, 14P).

Muro marsigliese, visto che la difesa biancoceleste ha incassato appena 12 reti in 15 gare: il proprio migliore risultato dopo 15 partite dal 1998/99 (sempre 12) quando l’OM finì al secondo posto.

Dovesse partecipare a una rete in questa partita, Dimitri Payet registrerebbe il suo 200° contributo a gol in Ligue 1. Il centrocampista del Marsiglia è a quota 199 (93 reti, 106 assist), 36 in più di ogni altro giocatore dal giorno del suo debutto nel dicembre 2005.

Monaco – Metz

Rimontare, dopo la falsa partenza.

I monegaschi hanno una grande occasione, contro un Metz in caduta libera. Biancorossi tornati al successo nel turno infrasettimanale dopo, tre pareggi e una sconfitta. Con 23 punti i padroni di casa vogliono tornare in corsa per un posto nelle coppe, anche se il distacco di 18 punti dalla vetta è davvero un gap pesantissimo. Ospiti ultimi a quota 12 assieme al St.Etienne, con la sconfitta di mercoledì che ha messo fine alla striscia positiva di 4 gare.

Il Monaco ha vinto 10 degli ultimi 11 confronti con il Metz in Ligue 1, perdendo solo una volta: il 17 agosto 2019 in trasferta (0-3). Nel 21° secolo, il Monaco ha realizzato in media 2.3 gol a partita contro il Metz nel massimo campionato (46 reti in 20 gare) e solo contro il Troyes (2.4: 34 gol in 14 partite) ha mantenuto una media migliore tra le formazioni affrontate almeno due volte.

Avversario assai gradito dalle parti di Montecarlo quindi, anche alla luce del seguente dato: Il Monaco è imbattuto da 12 partite in Ligue 1 contro il Metz (8V, 4N), avendo vinto le sei più recenti con almeno due gol di margine. Non ha mai vinto sette gare di fila in casa in Ligue 1 contro un singolo avversario con questo margine.

Il Monaco è imbattuto in casa da cinque partite in Ligue 1 (3V, 2N) dopo averne perse tre delle cinque precedenti (1V, 1N). Dal canto suo la truppa ospite è imbattuta da due trasferte in Ligue 1 (1V, 1N) avendo mantenuto la porta inviolata per due gare fuori casa di fila, per la prima volta dal febbraio 2020.

Nelle partite del Monaco ci sono stati 10 rigori in questa Ligue 1 (quattro a favore tutti segnati, sei contro di cui cinque convertiti), il numero più alto nel campionato.

Bordeaux – Lione

Continuità cercasi.

Il Lione fatica maledettamente a seguire una retta via in Ligue 1, come dimostra anche la sconfitta interna di mercoledì contro il Reims. 22 punti per la squadra allenata da Peter Bosz, alla luce dei nomi e della qualità presente nella rosa. Trasferta da non sottovalutare in casa dei girondini, considerando il loro terzultimo posto in classifica con 13 punti in piena zona spareggio. I padroni di casa non vincono da 4 gare.

Il Bordeaux non batte il Lione in Ligue 1 da sei confronti (3N, 3P), l’attesa più lunga per un successo contro questo avversario nel massimo campionato da settembre 1999-agosto 2006 (15). Di contro il Lione ha vinto più trasferte in Ligue 1 contro il Bordeaux nel 21° secolo rispetto contro ogni altro avversario (9V, 6N, 5P).

I padroni di casa hanno raccolto 13 punti nelle prime 16 partite di questa Ligue 1; solo nel 1959/60 ne hanno conquistati meno (12, considerando tre punti a vittoria) e furono retrocessi. Il Bordeaux ha vinto solo una delle ultime otto gare interne in Ligue 1 (3N, 4P), 3-2 contro il Reims a ottobre. Nelle ultime sette partite al Matmut Atlantique entrambe le squadre hanno sia segnato che subito gol (11 per il Bordeaux, 13 contro).

Il Lione ha perso quattro delle ultime sette trasferte in Ligue 1 (2V, 1N) dopo essere rimasto imbattuto nelle 17 precedenti (11V, 6N). Non solo, ma gli ospiti hanno subito sei gol nel recupero del secondo tempo in questa Ligue 1, più di ogni altra squadra nei cinque maggiori campionati europei. Il 22% delle reti segnate dopo il 90° in questa Ligue 1 sono arrivate contro il Lione (sei su 27).

Le altre gare

Vediamo nel dettaglio le altre 6 partite che completano il 17° turno di Ligue 1.

  • Lille – Troyes: Il Lille non batte il Troyes in Ligue 1 da sei confronti (4N, 2P), la propria striscia più lunga senza vittorie contro un singolo avversario nel massimo campionato. Il Troyes, che ha battuto 2-0 il Lorient nell’ultimo turno, potrebbe vincere la seconda gara consecutiva solamente per la seconda volta in questa stagione.
  • St Etienne – Rennes: Il St Etienne ha vinto solo una delle ultime nove sfide contro il Rennes in Ligue 1 (4N, 4P), ma proprio nell’ultima occasione il 14 febbraio 2021 (2-0 in trasferta). Il Rennes ha perso solo una delle ultime 10 partite in Ligue 1 (7V, 2N), proprio l’ultima contro il Lille (1-2)
  • Lorient – Nantes: Il Lorient non batte il Nantes in Ligue 1 da nove partite (3N, 6P) e arriva a questo match con 5 Ko di fila, con 9 gare senza successi. Il Nantes non vince da cinque partite in Ligue 1, avendo alternato una sconfitta (tre) a un pareggio (due). Non solo, ma in campo esterno il digiuno dura da 5 sfide.
  • Montpellier – Clermont: Primo confronto in Ligue 1 tra Montpellier e Clermont. Le due squadre si sono affrontate nove volte in tutte le competizioni con un bilancio perfettamente in parità: quattro vittorie a testa e un pareggio.
  • Reims – Angers: Cinque degli ultimi otto confronti tra Reims e Angers in Ligue 1 sono terminati in parità (due successi per il Reims, uno per l’Angers). Il Reims è imbattuto da 11 partite casalinghe in Ligue 1 contro l’Angers (7V, 4N) ma ha pareggiato le tre più recenti.
  • Nizza – Strasburgo: Il Nizza ha vinto solo due delle ultime sette sfide in Ligue 1 contro lo Strasburgo (1N, 4P), dopo aver vinto tutte le tre precedenti. Lo Strasburgo ha conquistato 23 punti in 16 partite di questa Ligue 1, mai così tanti nel massimo campionato dal 2002/03 (25 – 13° posto finale).
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email