Ventunesima di Serie A, il Milan sul velluto, la Lazio sempre più in alto

I rossoneri ottengono un’altra vittoria da grande squadra a San Siro, la Lazio aggancia i cugini romanisti al quarto posto in classifica.

È stata una domenica decisamente felice per il Milan. L’impegno, già di per sé sulla carta poco gravoso, contro il Crotone fanalino di coda del campionato, si è concluso in goleada per i milanesi, grazie al solito contributo dell’eterno Ibrahimovic. Altri due gol oggi, sale a 14 come il rivale Lukaku, e supera le 500 marcature con i club in carriera. Pioli si gode il carattere dei suoi e gongola, là in testa con 49 punti. I calabresi nel primo tempo provano a giocarsela a viso aperto, ma di fatto, di pericoli dalle parti di Donnarumma, non ve ne è traccia. La prima rete di Zlatan è fenomenale, un uno-due con Leao che lascia immobile la difesa rossoblu. Nella ripresa non c’è partita, Ibra firma la doppietta dopo essere stato lasciato inspiegabilmente libero in area, Ante Rebic si aggiunge alla festa mettendo la palla in porta due volte in due minuti, prima di testa e poi di piede. Il Milan, che si prepara a tornare a giocare l’Europa League giovedì, appare una squadra in gran forma e lanciata verso l’obiettivo Scudetto.

Un’altra squadra lanciata è la Lazio, giunta alla sesta vittoria consecutiva in campionato a una settimana dal big match contro l’Inter. Non è stato facile per Inzaghi superare l’ordinato Cagliari di Di Francesco, molto attento in fase difensiva per tutta la partita, ma Ciro Immobile, come di consueto, toglie le castagne dal fuoco, trovando l’1-0 su sponda di Milinkovic-Savic. Complici anche i passi falsi delle altre, per i biancocelesti sono 40 punti, come la Roma, ora appaiata al quarto posto. Nelle altre partite, l’Udinese batte il Verona dopo una buona prestazione. Deludenti oggi i veneti, i quali, se non altro, cadono solo nel finale con un autogol di Silvestri, fino ad allora impeccabile, propiziato da Deulofeu, il quale poi firmerà il 2-0 nel recupero. Sprofonda il Parma nel derby emiliano, 0-3 al Tardini, con la doppietta di Musa Barrow (non segnava dalla 12esima giornata) e la botta di Orsolini a chiudere i conti. I ducali sono in un enorme periodo di difficoltà, dato che hanno perso 8 delle ultime 9 partite. Infine il lunch match tra Benevento e Sampdoria, terminato 1-1 con le reti di Caprari e Keita Baldé.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato