Vai al contenuto

È una Juventus che, dopo aver dominato in lungo e in largo, sta facendo attendere i propri tifosi qualche giorno in più del previsto l’ennesimo scudetto. Dall’altra parte, una Sampdoria che dal canto suo qualche problema l’ha avuto, nel corso della stagione, dal momento che è stata a lungo invischiata nella lotta per non retrocedere, anche se il peggio sembra passato.

Con i blucerchiati più tranquilli sembra questa la gara adatta per la Juve di Sarri per conquistare quel punto che manca all’agognato tricolore.

Sommario

I precedenti tra le due squadre

Sono molti i precedenti che vedono contrapposti bianconeri e blucerchiati in Serie A, a Torino. Juve e Samp, infatti, si sono incrociate ben 61 volte nel capoluogo piemontese. Nel confronto, vi è una netta supremazia bianconera, con 37 vittorie complessive, a fronte di 19 pareggi e sole 5 affermazioni liguri.

Del resto, anche il computo dei gol risulta eloquente: di 168 reti complessive, 120 sono state messe a segno dalla Juve, contro sole 48 dalla Samp.

Lo scorso campionato, Juve Samp terminò 2-1, grazie alla doppietta di CR7 e al gol di Quagliarella per gli ospiti. Per trovare un pareggio, bisogna andare indietro al 2014, quando la sfida finì 1-1 grazie alle marcature di Evra e Gabbiadini; l’ultima affermazione esterna, invece, risale al gennaio del 2013, quando Mauro Icardi si presentava al pubblico italiano con una straordinaria doppietta, che ribaltava il vantaggio iniziale di Giovinco.

Sono molti, come è facile intuire, i calciatori che hanno vestito ambo le maglie: hanno un doppio passato tra gli altri i vari Audero, Quagliarella, Ekdal, Gabbiadini, Gianluca Vialli, Jugovic, Lombardo, Fusi, Buso.. ma la lista potrebbe continuare.

Le ultime sulla Juventus

Caduta imprevista in quel di Udine: la Juventus, a cui sarebbe bastato un solo punto per vincere lo scudetto, spreca il suo primo match point nell’infausta serata alla Dacia Arena, quando Nestorovski e Fofana hanno ribaltato il vantaggio siglato da De Ligt.

Poco male, però: la seconda, allettante chance arriva col confronto interno contro la Samp (sempre che Inter e Atalanta vincano le proprie partite).

Probabile l’utilizzo dall’inizio di Douglas Costa, insieme agli intoccabili Dybala e Ronaldo. Con la prestazione non buona dei terzini a Udine, immaginiamo un possibile arretramento di Cuadrado basso a destra, mentre al centro permane il ballottaggio Rabiot-Matuidi.

Probabile formazione

1
Szczesny
12
Alex Sandro
24
Rugani
4
De Ligt
16
Cuadrado
8
Ramsey
30
Bentancur
14
Matuidi
11
Costa
10
Dybala
7
Ronaldo

Le ultime sulla Sampdoria

Sconfitta pressoché indolore, l’ 1-2 nel derby di Marassi, per la Samp di Ranieri: la salvezza, infatti, è cosa fatta. Più che per la caduta (che in una stracittadina ci può sempre stare) la serata si è rivelata sorprendente per la panchina che il mister romano ha voluto riservare a Fabio Quagliarella, preferendogli l’accoppiata (in grande forma, per la verità) Gabbiadini-Bonazzoli.

Vedremo se anche a Torino verrà riproposta l’insolita coppia: noi pensiamo che il vecchio Fabio, ex della gara, possa ritrovare il suo posto in avanti. Possibile spazio per Ramirez sulla trequarti (o largo sull’esterno), grazie al lungo riposo di mercoledì sera.

Rebus in difesa: l’unico sicuro pare essere Yoshida, poichè Colley, Augello e Bereszynski potrebbero rifiatare in favore di Chabot, Tonelli e De Paoli.

Probabile formazione

1
Audero
5
Chabot
34
Yoshida
15
Colley
12
Depaoli
6
Ekdal
7
Linetty
14
Jankto
11
Ramirez
27
Quagliarella
23
Gabbiadini

Related Posts

None found