Ibra e Ronaldo trascinano Milan e Juve: ok Lazio e Roma, Napoli KO col Sassuolo

Si sono giocate oggi sei partite di Serie A valide per la sesta giornata, in attesa del posticipo del lunedì tra Verona e Benevento. Vittorie importanti per Milan, Sassuolo e Juventus così come per Lazio e Roma.

Il programma di Serie A si è aperto con la sfida delle 12.30 tra Udinese e Milan: i rossoneri, trascinati da Ibrahimovic, hanno vinto 2-1, grazie alle reti di Kessié al 18′ – assist dello svedese – e proprio di Ibra a 7′ dalla fine, che ha rotto l’equilibrio generato dal calcio di rigore realizzato da Rodrigo De Paul ad inizio ripresa, concesso per un fallo ingenuo di Romagnoli e confermato dal VAR. Per Ibra si è trattato del settimo gol in 4 partite e, con lo svedese in campo, il Milan vola e difatti è sempre primo in classifica con 16 punti, due in più del sorprendente Sassuolo: nonostante le assenze di Berardi, Caputo e Djuricic, la truppa di De Zerbi ha sbancato il San Paolo, battendo 2-0 il Napoli di Gattuso: il rigore di Locatelli all’ora di gioco sblocca la partita, prima del raddoppio allo scadere dell’ex Marsiglia Lopez.

Terza posizione in classifica per la Juventus che ritrova i tre punti anche e soprattutto per merito di Cristiano Ronaldo: entrato in campo dopo essere guarito dal Coronavirus e sul punteggio di 1-1 (gol di Morata prima e Pobega poi), l’asso portoghese ha timbrato il cartellino con una doppietta (il secondo su rigore), inframezzata anche dal bel gol di Rabiot che certifica il successo bianconero nel giorno del compleanno della Vecchia Signora, nata ufficialmente 123 anni fa. Clamorosa vittoria in rimonta, invece, per la Lazio: sotto 3-2 al 95′ contro il Torino, i biancocelesti prima pareggiano su rigore con Immobile e poi la ribaltano al 98′ grazie a Caicedo. Tre punti vitali per i capitolini, ora a 10 punti in classifica mentre il Torino resta ultimo ad un punto, al pari del Crotone. Facile vittoria per la Roma che regola 2-0 la Fiorentina: sblocca il punteggio Spinazzola al 12′, mentre ci pensa Pedro a 20′ dalla fine a chiudere i conti. La serata si è chiusa con un derby di Genova molto bello e combattuto, finito in parità col punteggio di 1-1: vantaggio per i bluerchiati con Jankto al 23′, pareggio immediato di Scamacca al 28′.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato