giornata premier league

La giornata di Premier: City nella tana dei Lupi, derby per i Gunners, Conte sfida le Foxes

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Premier League di nuovo in campo, dopo il turno rinviato lo scorso Weekend per osservare il lutto nazionale per la morte della Regina Elisabetta.

In realtà non sarà un’ottava giornata completa per il campionato inglese, visto che saltano tre gare: Brighton – Crystal Palace, Manchester United – Leeds e Chelsea – Liverpool.

Nonostante queste “defezioni” ci sono diversi match che accendono lo spettacolo: la capolista Arsenal è impegnata nel derby londinese contro il Brentford, con il Manchester City di Guardiola che spera nei tre punti in casa dei Wolves. Conte risponde con il suo Tottenham e nel Nord della capitale arriva un Leicester in piena crisi.

Attenzione poi a Everton – West Ham, con Lampard ritrova la squadra che lega la sua famiglia al calcio giocato e non solo. Il Newcastle cerca punti pesanti in casa contro Bournemouth.

L’ottava giornata si apre con un doppio anticipo del venerdì: Aston Villa – Southampton e Nottingham – Fulham. Vediamo nel dettaglio.

Brentford – Arsenal

Derby da non fallire.

I Gunners sono al comando della Premier League con 15 punti, uno in più di City e Tottenham, con il KO in casa dello United che ha fatto perdere l’imbattibilità alla formazione di Arteta. Squadra del cuore della Regina Elisabetta, i “Cannonieri” proveranno a salutare la più longeva Regina inglese con tre punti. Le Api hanno punti e la truppa di Thomas Frank è imbattuta da 270 minuti.

Un derby a senso unico. Il Brentford ha vinto cinque delle sei partite casalinghe di campionato contro l’Arsenal (1P), inclusa una vittoria per 2-0 la scorsa stagione.

Pokerissimo cercasi. L’Arsenal ha vinto quattro degli ultimi sei incontri con il Brentford in tutte le competizioni dal 1939 (1N, 1P),
avendo vinto solo uno dei primi nove match contro i Bees tra il 1902 e il 1938 (3N, 5P).

Un attacco poderoso. Le Api hanno segnato 15 gol nelle sei partite di questa Premier League, meno solo del Manchester City (20). La media attuale di 2.5 gol a partita è quasi il doppio di quella della scorsa stagione (1.3 – 48 gol in 38 partite).

Imbattibili nelle stracittadine. Il Brentford ha perso solo uno degli ultimi 17 derby casalinghi di Londra in campionato (13V, 3N), perdendo 1-0 contro il Chelsea ad ottobre nella scorsa stagione.

Pareggio non ti conosco. Nessuna delle ultime 23 partite dell’Arsenal in Premier League è finita in parità (16V, 7N). È la serie in corso più lunga senza pareggi tra le squadre attualmente nella competizione, mentre i Gunners solo tra gennaio e ottobre 2018 (25) sono rimasti più a lungo senza pareggiare.

Valore aggiunto. Gabriel Jesus dell’Arsenal è il giocatore di questa Premier League con più palle giocate nell’area avversaria
(66), dribbling tentati (34), dribbling tentati in area avversaria (8) e con più falli guadagnati (21).

Wolves – City

Tre punti per rimanere in alto.

La formazione di Pep Guardiola spera nel sorpasso, in caso di mancato successo dell’Arsenal, ma i Citizens devono prima vincere in casa dei Lupi. I Wolves sono in ripresa con 6 punti e non perdono da tre match. Attenzione alla formazione di Bruno Lage.

A caccia del Poker. Tre delle quattro vittorie dei Wolves in Premier League sul Manchester City sono arrivate al Molineux, nel 2003-04, 2010-11 e 2019-20.

Strike impressionante. Dopo aver perso entrambe le sfide di campionato contro i Wolves nel 2019-20, il Manchester City ha vinto
tutte le ultime quattro sfide contro di loro, con un punteggio complessivo di 13-3.

Fine di un incubo. I Wolves hanno ritrovato la vittoria dopo 13 partite di Premier League, nell’ultima gara contro il Southampton, e non ne vincono due di fila in casa in campionato da novembre 2021.

Il Manchester City è imbattuto nelle ultime 21 trasferte di Premier League (15V, 6N), dalla sconfitta per 1-0 in casa degli Spurs nella prima giornata della scorsa stagione. Tuttavia, le ultime due trasferte sono finite in parità, con i Citizens che non restano tre gare fuori casa di fila senza vincere da luglio 2020.

Una macchina da reti. Gli uomini di Guardiola hanno la più alta percentuale realizzativa di questa Premier League (19.6%), oltre alla più alta differenza (+6.1) tra Expected Goals (13.9) e gol segnati (20).

Momento opposto per i Lupi. La banda di Bruno Lage ha segnato meno di tutti in campionato, con 3 reti. I padroni di casa hanno anche la peggior percentuale realizzativa (4%), ma al tempo stesso possono vantare la miglior difesa con appena 4 reti al passivo.

Record a portata di mano. L’attaccante del Man City Erling Haaland ha segnato in tutte le sue tre trasferte di Premier League: nessun giocatore ha mai segnato nelle prime quattro gare fuori casa nella competizione.

Tottenham – Leicester

Sogna Antonio Conte.

Spurs secondi assieme al City con 14 punti e cercano la quarta vittoria nelle ultime 5 gare. C’è da cancellare il KO patito in Champions per i bianchi di Londra. Foxes con l’acqua alla gola e Brendan Rodgers si gioca tanto del suo futuro; un solo punto in sei gare per i campioni di Inghilterra 2016 e ben 5 sconfitte di fila, con l’ultimo posto in classifica.

Precedenti positivi. Il Tottenham ha vinto sette delle ultime nove partite di Premier League contro il Leicester (2P), incluse le ultime tre: non ha mai vinto quattro gare consecutive di campionato contro le Foxes.

Trasferta maledetta. Il Leicester ha perso quattro delle ultime cinque trasferte di Premier League contro gli Spurs (1V), subendo
almeno tre gol in ogni sconfitta.

Invincibili nel loro fortino. Il Tottenham ha vinto tutte le ultime sei partite casalinghe di Premier League, la sua serie più lunga al Tottenham Hotspur Stadium. L’ultima volta che gli Spurs hanno fatto meglio in casa è stata tra novembre 2016 e maggio 2017, al White Hart Lane (14 vittorie di fila).

Un record negativo che dura da 38 anni. Il Leicester è ultimo in classifica con un solo punto dopo sei gare: l’ultima volta che non è riuscito a vincere alcuna delle prime sette partite stagionali di campionato nella massima serie è stata nel 1983-84, quando
concluse 15°.

Pessima gestione. Il Leicester ha perso 24 punti da vantaggio in Premier League nel 2022, almeno otto più di qualsiasi altra
squadra – le Foxes ne hanno già persi otto in questo campionato, più di tutte.

Bersaglio preferito. Il Leicester è la squadra contro cui l’attaccante del Tottenham, Harry Kane, ha segnato più gol in tutte le
competizioni nella sua carriera da professionista (19). 17 di questi gol sono arrivati in Premier League, con solo Alan Shearer ad aver segnato di più contro una singola squadra (20 v Leeds).

Le altre gare

Al netto dei tre match rinviati, ci sono altre 4 partite che vanno a completare il quadro dell’ottava giornata in Premier League. Vediamo nel dettaglio.

  • Everton – West Ham: Il West Ham è la squadra contro cui l’Everton ha vinto più partite (27) e ha segnato più gol in Premier League (88). Tuttavia, i Toffees hanno perso tre delle ultime quattro sfide contro gli Hammers (1V).
  • Aston Villa – Southampton: L’Aston Villa ha vinto due delle ultime tre partite di Premier League contro il Southampton (1N), dopo aver vinto solo una delle precedenti 11 contro i Saints (3N, 7P).
  • Nottingham Forest – Fulham: Questo sarà il primo incontro di Premier League tra Nottingham Forest e Fulham, con il loro ultimo match nella massima serie terminato 2-2 al City Ground nell’aprile 1968.
  • Newcastle United – Bournemouth: Il Newcastle ha perso solo due delle otto partite di Premier League contro il Bournemouth (4V, 2N), anche se entrambe le sconfitte sono arrivate al St James’ Park (marzo 2016, novembre 2017).
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email