giornata ligue 1

Ligue1: doppio big match nella settima giornata!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

La settima giornata della Ligue1 vede sicuramente un turno sulla carta più agevole per due delle squadre al vertice, PSG e Lens, mentre tutte le attenzioni saranno invece mirate ai big match che potrebbero già valere una mezza stagione.

Marsiglia e Lilla è una lotta per rimanere a contatto con le prime posizioni, così come il posticipo tra Monaco e Lione, con i padroni di casa che devono riprendersi dopo un brutto avvio di campionato. Approfondiamo insieme proprio queste due partite che potrebbero essere fondamentali per la classifica.

Marsiglia vs Lilla

Per ora il Marsiglia è l’unico a tenere il passo del PSG, diventa quindi importante non perdere punti in casa contro un’avversaria ostica come il Lilla.

Statistiche e precedenti

Da quattro partite il Marsiglia non riesce ad avere la meglio sul Lilla, che nel frattempo ha vinto le due sfide giocate in casa (entrambe per 2-0), pareggiando per 1-1 invece le ultime uscite al Velodrome. In casa però negli ultimi 11 incroci solo una volta il Marsiglia ha trovato la sconfitta (per il resto 6 vittorie e 4 pareggi).

Dal punto di vista statistico è il Lilla ad aver proposto più volume in attacco: il numero dei gol è lo stesso (13), ma gli ospiti effettuano oltre due conclusioni in più a partita e una in più nello specchio.

Lilla avanti anche per possesso palla e numero di passaggi, così come per il numero di conclusioni concesse agli avversari. Qua però sta il vero gap tra le due squadre: mentre il Marsiglia ha la miglior difesa del campionato (solo 3 gol al passivo), il Lilla ha la quart’ultima (13 gol subiti) nonostante solo il Lione conceda meno tiri (9,5 di media contro i 12 del Marsiglia).

Marsiglia: stato di forma e probabili formazioni

Sono quattro le vittorie consecutive del Marsiglia in campionato, oltre ad aver trovato la vittoria in tutte e tre le gare casalinghe disputate fin qua (miglior partenza interna dal 2012).

La sconfitta è arrivata invece nell’ultima trasferta di Champions League contro il Tottenham, arrivata però solo dopo essere rimasti in dieci per l’espulsione di Mbemba.

Proprio l’appuntamento europeo costringerà Tudor a un certo turn over praticamente in tutti i reparti. Davanti a Lopez ci sarà ovviamente Mbemba che ha giocato solo mezza partita e non sarà disponibile per la prossima di Champions, poi di sicuro Gigot e uno tra Bailly e Balerdi.

Centrocampo guidato da Veretout con a fianco Guendouzi (data la squalifica di Rongier), mentre ai lati agiranno Kolasinac e Kaborè (a meno di rivedere Tavares in campo).

Rivoluzione anche in attacco, dove si avvicendano Suarez con Sanchez, mentre sulla trequarti spazio a Payet (in panchina contro il Tottenham) e Harit.

  • Marisglia (3-4-2-1): Lopez; Balerdi, Gigot, Mbemba; Kolasinac, Veretout, Guendouzi, Kaborè; Harit, Payet; Sanchez.

Lilla: stato di forma e probabili formazioni

Lilla che in queste prime sei partite non ha mai terminato senza subire gol, ma ha anche sempre segnato almeno una rete. Bilancio particolare quello della squadra di Fonseca, che nelle ultime quattro di campionato ha sempre vinto in trasferta (due “1-3” con Ajaccio e Montpellier) e sempre perso in casa (compreso uno storico 1-7 contro il PSG).

In campo occhio soprattutto a Jonathan David, autore fin qua di 4 reti e 2 assist in sei partite, e che farà parte di un pacchetto offensivo piuttosto rivoluzionato rispetto all’ultima vittoria esterna, con Bayo in avanti, mentre Bamba e Yazici agiranno sulla trequarti.

Solita mediana invece con Gomes (in gol nell’ultima partita) e Andre, mentre la linea di difesa vedrà come sempre Fonte e Djalo centrali, con Diakite e Ismaily sulle fasce.

  • Lilla (4-2-3-1): Jardim; Diakite, Fonte, Djalo, Ismaily; Andre, Gomes; Bayo, Yazici, Bmamba; David.

Monaco vs Lione

Forse è troppo presto per parlare di ultima spiaggia, ma resta il fatto che il Monaco non può permettersi altri passi falsi dopo un passaggio a vuoto di soli due punti in quattro partite. Qualche segno di ripresa si è già visto (doppia vittoria di misura in campionato e in Europa League), ma per una ripresa completa, c’è bisogno dei tre punti contro il Lione.

Statistiche e precedenti

Questo sarà il 112° scontro tra le due squadre nel massimo campionato francese (score di 46 vittorie per il Monaco e 41 per il Lione). Un “Grande Classico” al punto di essere la partita più giocata in Ligue1 tra quelle presenti al momento. In tempi recenti a Monaco, nelle ultime sei sfide abbiamo avuto tre vittorie per parte, mentre l’ultimo pareggio risale al 2015.

Piuttosto inclementi però le statistiche fino a questo momento, con il Lione che sovrasta i padroni di casa praticamente in ogni parametro. Il Monaco ha addirittura oltre il doppio di conclusioni concesse agli avversari (16,3 a partita, il dato peggiore di tutta la Ligue1), e oltre 22 punti percentuali di possesso palla in meno. Gioca molto meno la palla (632 passaggi contro 407), e tira anche meno in porta (16 contro 12,3).

Monaco: stato di forma e probabili formazioni

Doppia sconfitta casalinga consecutiva per il Monaco in campionato, sempre con quattro reti subite (da Lens e Troyes). In totale in questo avvio è arrivato soltanto un punto tra le mura amiche. Meglio nelle due partite in trasferta più recenti, entrambe chiuse con un gol all’attivo e la porta inviolata (contro il Nizza e contro lo Stella Rossa in Europa League).

Proprio l’impegno europeo costringerà Clement a un massiccio turn over, lasciando come punti fermi l’ossatura composta da Maripan, Camara, Golovin e Ben Yedder. Per il resto difesa probabilmente rinnovata da Disasi e Sarr, con le conferme invece sugli esterni di Henrique e Vanderson. Lucas potrebbe dare il cambio a Fofana, mentre Embolo avvicendarsi con Minamino.

  • Monaco (3-4-1-2): Nubel; Sarr, Disasi, Maripan; Henrique, Lucas, Camara, Vanderson; Golovin; Embolo, Yedder.

Lione: stato di forma e probabili formazioni

Stava andando tutto piuttosto bene per il Lione, fino allo stop dell’ultima giornata contro il Lorient. Qualche problema in trasferta soprattutto, dove sono arrivate solo due vittorie nelle ultime otto uscite (3 pari e 3 sconfitte). Non a caso 12 dei 13 punti totali del Lione in classifica, sono arrivati dalle quattro vittorie casalinghe.

Niente Coppe per la squadra di Bosz, che se non altro può quindi contare su una maggiore freschezza fisica, tanto da confermare quasi in toto la squadra dell’ultima giornata.

Tridente offensivo composto da Lacazette (già quattro reti in campionato) poi Tetè e Toko-Ekambi. La linea di centrocampo invece vedrà Lepenant al centro con Caqueret e Tolisso in mediana. Mentre i quattro di difesa saranno Gusto e Tagliafico sulle fasce, mentre Lukeba dovrebbe essere affiancato da Silva.

  • Lione (4-3-3): Lopes; Gusto, Silva, Lukeba, Tagliafico; Caqueret, Lepenant, Tolisso; Tetè, Lacazette, Toko.

Il programma della settima di Ligue1

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email