giornata ligue1

La giornata di Ligue1: attesa per PSG, Monaco e O.M.

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Prende il via la stagione di Ligue1, con il solito PSG a fare da traino e un gruppo di inseguitrici che però non sembrano all’altezza di competere per il titolo.

La prima giornata offrirà sicuramente qualche spunto in più sullo stato di forma delle contendenti, pur con scontri ampiamente alla portata per le prime della classe. Diamo intanto uno sguardo generale a questo turno d’esordio.

Clermont vs PSG

Il PSG ha ricominciato da dove aveva lasciato, vincendo il primo trofeo in patria della stagione, la Supercoppa contro il Nantes. Un secco 4-0 che ha dato già qualche spunto per la stagione in partenza: Messi subito in condizione, Neymar decisivo e un Sergio Ramos ritrovato (tutti in gol).

Vitinha unico nuovo acquisto subito in campo ha fatto vedere qualche numero interessante, così come Mendes sulla fascia. Ma lo strapotere è parso totale e lo rivedremo con ogni probabilità contro il Clermont, se è vero che negli unici due precedenti della scorsa stagione, i parigini chiusero con 10 gol fatti e uno subito in totale.

Per quello che conta, il PSG ha vinto tutte le amichevoli giocate fin qua (per lo più nella trasferta nipponica), ma anche il Clermont si è aggiudicato tutte le ultime tre uscite, senza mai subire reti (contro avversari più alla sua portata come Montpellier, Rodez e Tolosa).

Lione vs Ajaccio

Il Lione deve assolutamente cancellare la brutta stagione passata (un ottavo posto che rappresenta la peggior prestazione degli anni duemila) e per farlo Bosz avrà a disposizione una rosa rinvigorita dal ritorno di Lacazette, oltre che dall’arrivo di Tolisso e Tagliafico.

La partita con la neo promossa Ajaccio è quindi occasione perfetta per riprendere il cammino, verso il principale (e forse unico) obiettivo di stagione, la conquista di un posto in Champions.

  • Scontri diretti: il 5-1 di coppa di Francia nel 2021 è l’incrocio più recente, dopo bisogna tornare al 2013, ultima presenza in Ligue1 dell’Ajacco, che comunque ha vinto due delle ultime tre sfide nella massima serie. Unica certezza, i gol, visto che da ben ventisei scontri non si chiude a reti inviolate.
  • Curiosità: da 18 stagioni il Lione non perde la prima di campionato, con 14 vittorie e 4 pareggi nel periodo.
  • Occhio a: Alexandre Lacazette, che nell’ultima stagione a Lione (e in Ligue1) nel 2017 aveva segnato 28 reti in 30 partite.

Marsiglia vs Reims

Paradossale la situazione a Marsiglia, che dopo aver terminato al secondo posto la scorsa stagione, ha deciso di affidare la squadra a Igor Tudor affidandogli una rosa decisamente rafforzata nei numeri e nella qualità media.

Eppure proprio i metodi dell’ex Juve e Verona hanno scatenato l’intolleranza di molti dei senatori (Payet in primis) e della stampa locale, tanto da mettere subito a rischio la sua permanenza ancora prima di scendere in campo.

L’esordio contro il Reims quindi, rappresenta un primo esame da non fallire, soprattutto dopo un pre campionato che ha portato solo un pareggio nelle ultime quattro amichevoli (perse contro Milan, Middlesbrough e Norwich).

  • Scontri diretti: particolare lo score in casa dei Marsigliesi, che dal 2013 a oggi hanno vinto solo una delle nove partite giocate tra le mura amiche. Poi solo sei pareggi (tra cui gli ultimi due) e due sconfitte.
  • Occhio a: Luis Suarez, il nuovo acquisto proveniente dal Granada che vuole migliorare lo score di 8 reti e 4 assist della scorsa stagione.

Strasburgo vs Monaco

Impegno subito complicato per il Monaco, che peraltro ha già cominciato la sua stagione ufficiale con il preliminare di Champions League dove non è andato oltre a un pareggio casalingo 1-1 contro il PSV.

Non un bel segnale per Clement, che dovrà quindi anche gestire le energie soprattutto dei suoi uomini offensivi, apparsi ancora fuori condizione (non a caso il gol è arrivato da un difensore).

Di contro per lo Strasburgo c’è un finale dolce amaro nella scorsa stagione, chiusa con il sesto posto (miglior piazzamento dal 1980) ma fuori dalle coppe proprio dopo la debacle dell’ultima giornata. Nell’ultima amichevole si è imposto con un 3-0 niente meno che sul Liverpool (molto rimaneggiato però), ma qua sarà tutta un’altra storia.

  • Scontri diretti: nelle ultime otto sfide soltanto una volta il Monaco ha portato a casa l’intera posta (2 pareggi e cinque sconfitte lo score), ma tutte le ultime due giocate a Strasburgo si sono concluse con il medesimo risultato di 1-0 per i padroni di casa.
  • Curiosità: il Monaco non riesce a vincere la partita di esordio di Ligue1 da tre stagioni (2 pareggi e 1 sconfitta).
  • Occhio a: Ben Yedder, capocannoniere del Monaco la scorsa stagione con 25 reti.

Le altre partite di giornata

La prima giornata di Ligue1 mette poi in mostra anche altre sfide interessanti, che possono già fornire qualche indicazione utile sullo stato di forma.

Il Lilla continua a perdere pezzi (anche Renato Sanches sulla via di Parigi, dopo che anche Botman si era accasato al Newcastle e Celik alla Roma), e il timore di un’altra stagione non all’altezza è fondato. Certo l’Auxerre non dovrebbe essere avversario insormontabile, ma la condizione e le motivazioni in questo avvio potrebbero essere fondamentali e sopperire al gap tecnico.

Curiosità anche per il Nizza, che dopo aver centrato il quinto posto (e la Conference League) grazie a Galtier (anche lui emigrato a Parigi), dovrà ora trovare il nuovo assetto tattico con Lucien Favre, che si è trovato tra le mani una rosa decisamente ringiovanita (vedi gli arrivi di Mattia Viti, Beka, Ilie e Bulka, tutti Under21 interessanti), ma anche qualche innesto d’esperienza in cerca di rilancio (vedi alla voce Ramsey). Contro il Tolosa all’esordio, subito un test importante per testare il livello e i possibili obiettivi.

C’è poi l’incognita Nantes, che contro l’Angers dovrà dimostrare di essere meglio della squadra caduta sotto il 4-0 del PSG nel primo impegno ufficiale di una stagione in cui dovrà sdoppiarsi tra campionato ed Europa League (pur senza un mercato particolarmente avvincente per ora).

Per il resto l’esordio di Ligue1 mette di fronte Lens e Brest, entrambe alla ricerca di una qualche collocazione in campionato, mentre un Rennes che punta decisamente alla parte alta della classifica non dovrebbe avere grandi difficoltà contro il Lorient alla ricerca più che altro di un campionato più tranquillo rispetto alla scorsa stagione.

05/08/2221:00LIONEAJACCIO
06/08/2217:00STRASBURGOMONACO
06/08/2221:00CLERMONTPSG
07/07/2213:00TOLOSANIZZA
07/07/2215:00ANGERSNANTES
07/07/2215:00LENSBREST
07/07/2215:00LILLAAUXERRE
07/07/2215:00MONTPELLIERTROYES
07/07/2217:05RENNESLORIENT
07/07/22’20:45MARSIGLIAREIMS
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email