kane inghilterra

Germania-Inghilterra: precedenti e statistiche per il big match di Nations League

Share on facebook
Share on twitter
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Seconda giornata di Nation League anche per il Gruppo 3 con Germania e Inghilterra che si affronteranno all’Allianz Arena di Monaco nella serata di martedì 7 giugno (fischio di inizio alle ore 20:45).

Un grande classico tra potenze del calcio europeo, entrambe alla ricerca di un posto da protagoniste non solo in questa competizione, ma anche (se non soprattutto) per il prossimo mondiale in Qatar. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su questa attesissima sfida.

I precedenti tra Germania e Inghilterra

Partite12
Vittorie Inghilterra3
Pareggi6
Vittorie Germania3
Gol Inghilterra17
Gol Germania13
I precedenti tra le due Nazionali

La storia tra le due nazionali non poteva che cominciare tantissimo tempo fa, con la prima sfida datata addirittura 1908, quando ancora gli inglesi non avevano rivali (a loro dire) con il pallone. E infatti per tutte le prime amichevoli non ci fu partita, con otto vittorie e due pareggi su dieci scontri.

Ben poco scontata invece, è la prima sfida in una competizione ufficiale, niente meno che la finalissima della Coppa del Mondo del 1966, giocata proprio davanti al pubblico di casa allo stadio Wembley.

Una partita rimasta nella storia non solo perché rappresenta l’unico successo dei Leoni inglesi, ma perché fonte di polemiche che ancora oggi narrano la leggenda del “Gol Fantasma” che indirizza la partita nel primo tempo supplementare, dopo novanta minuti di battaglia chiusi sul 2-2 grazie al pareggio tedesco di Weber quasi allo scadere.

Poi quel pallone scagliato da Hurst che sbatte sulla trasversa e poi vicino alla riga di porta, per l’arbitro dentro, per la storia poi sapremo invece fuori. Ma non cambia ormai l’esito finale, con l’Inghilterra campione del mondo per 4-2 finale sulla Germania.

Una battaglia che si ripete quattro anni dopo, nel Mondiale in Messico. Questa volta ai quarti di finale, dove la Germania compie la sua vendetta (pur di ben altro valore) ribaltando il 2-0 inglese trovando il pareggio nei tempi regolamentari ed in seguito il gol vittoria di Muller nel supplementare. Un consumo di energie che si rivelò poi fatale per i teutonici, in quella storica semifinale contro l’Italia (4-3). Ma questa, è tutta un’altra leggenda da raccontare.

Da quel momento a dire il vero l’Inghilterra non è più riuscita a battere la Germania nel torneo mondiale, trovando la sconfitta sia nella semifinale del 1990 (che vide proprio i tedeschi alzare la Coppa in Italia), sia negli ottavi del 2010 quando Muller, Klose e compagni travolsero i leoni per 4 reti a 1.

La sfida più recente però è proprio della stagione scorsa, negli ottavi degli Europei2020. Un cerchio che si chiude da Wembley a Wembley, con un’altra vittoria inglese che però (come fortunatamente sappiamo) non basterà per strappare agli azzurri il successo finale nella competizione.

ANNOTORNEOTURNOPARTITARISULTATO
2021EuropeiOttaviInghilterra-Germania2-0
2010MondialiOttaviInghilterra-Germania1-4
2001Qual. MondialiGirone 9Germania-Inghilterra1-5
2000Qual. MondialiGirone 9Inghilterra-Germania0-1
2000EuropeiGirone AInghilterra-Germania1-0
1996EuropeiSemifinaliInghilterra-Germania6-7 d.c.r.
1990MondialiSemifinaliInghilterra-Germania4-5 d.c.r.
1982MondialiGirone BInghilterra-Germania0-0
1972Qual. EuropeiPlayoffInghilterra-Germania1-3
1972Qual. EuropeiPlayoffGermania-Inghilterra0-0
1970MondialiQuartiInghilterra-Germania2-3 d.t.s.
1966MondialiFinaleInghilterra-Germania4-2 d.t.s.
Gli incroci tra Germania e Inghilterra nelle manifestazioni ufficiali

Le statistiche a confronto

Interessante vedere come le due squadre abbiano modi molto diversi di impostare il proprio gioco, pur ottenendo risultati piuttosto simili per certi versi.

La media gol per esempio, che nell’ultimo periodo è grosso modo identica (2.7 contro 2.8), ma con una mole offensiva decisamente differente.

Molto più propositiva la Germania, a cui piace tenere in mano il pallino del gioco avvolgendo gli avversari con passaggi e trovando poi varchi per le conclusioni (e infatti è in vantaggio su tutte le metriche di riferimento, dai tiri ai passaggi e al possesso palla).

Molto più verticale e cinica l’Inghilterra, che pur con molte meno conclusioni nello specchio trova la via del gol in maniera identica (anche se molto meno in azione manovrata, e più in contropiede e su calci piazzati che insieme rappresentano circa il 30% dei gol inglesi mentre solo il 16% per i tedeschi).

La fisicità della Germania sembra invece avere un vantaggio per quanto riguarda i contrasti a terra, mentre sulle palle alte sono gli inglesi a dominare (almeno sulla carta).

INGHILTERRAGERMANIA
2,8Gol Fatti2,7
0,9Assist1,9
12,6Tiri19,0
5,4Tiri nello specchio7,5
6,4Tiri in porta subiti6,1
63,5%Possesso Palla70,7%
617,7Passaggi739,2
9,8Passaggi Chiave14,3
11,8Contrasti vinti13,4
14Duelli Aerei Vinti10,7
Il confronto statistico delle due formazioni

Stato di forma e analisi della gara

Due squadre che prima dell’ultima partita in Nation League, stavano attraversando un ottimo momento di forma. Le otto vittorie consecutive dei tedeschi sono cominciate proprio dopo la sconfitta contro gli inglesi agli europei, e gli ultimi due pareggi (entrambi per 1-1) contro Olanda e Italia hanno lasciato comunque impressioni positive sulla squadra di Flick.

Sette vittorie e due pareggi anche per l’Inghilterra nel “dopo-Europei”, anche se la squadra uscita sconfitta in Ungheria dopo la prima giornata di Nations è sembrata parecchio lontana da quella che aveva chiuso strapazzando Albania e San Marino nelle qualificazioni mondiali.

Ora, al netto che molto probabilmente l’unico obiettivo di stagione per entrambe è arrivare al meglio ai Mondiali del Qatar, resta il fatto che se vogliono conquistare il primo posto nel girone di Nations League, solo una vittoria è risultato accettabile (soprattutto ora che anche l’Ungheria si è messa in mezzo).

La probabile formazione dell’Inghilterra

La pessima figura in Ungheria porterà Southgate a fare probabilmente più di qualche modifica all’undici iniziale. Al netto di Pickford tra i pali, Coady dovrebbe essere confermato nella linea a tre in difesa con Stones apparso più in condizione di Walker e probabilmente ancora Maguire.

Difficile fare a meno di Bellingham e Rice in mediana, mentre qualche avvicendamento lo si potrebbe vedere sugli esterni. Trippier e Saka per esempio, si dovrebbero giocare il posto sulla destra (anche se scalzare Alexander-Arnold non è mai facile).

In attacco chissà che non ci sia una mezza rivoluzione, visto il Kane impalpabile della prima uscita. Sono pronti sia Abraham, sia Grealish al posto di Mount.

Inghilterra (3-4-3): Pickford; Stones (Walker), Coady, Maguire; Saka (Alexander-Arnold), Rice, Bellingham, Justin; Grealish (Mount), Kane (Abraham), Bowen.

La probabile formazione della Germania

Qualche cambio arriverà anche per Flick, con la Germania però che ha comunque ben figurato al Bologna. Probabilmente confermata la linea difensiva, con Sule e Rudiger centrali davanti a Neuer, Keher a destra e uno tra Henrichs e Hofmann sulla sinistra.

Difficile vedere cambi in mediana, visto che Goretzka e Kimmich rappresentano due punti fermi, mentre qualche novità si potrebbe vedere sulla trequarti, specie con un Sanè apparso non molto brillante contro l’Italia e che potrebbe lasciare il posto a Musiala.

Per il resto confermato Werner, idem per Gnabry, difficile vedere sacrificato Muller dal primo minuto per Havertz.

Germania (4-2-3-1): Neuer; Hofmann (Henrichs), Süle, Rüdiger, Kehrer; Kimmich, Goretzka; Gnabry, Muller, Musiala (Sané); Werner.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato