quarti andata conference league

Conference League: le statistiche delle gare di andata dei quarti

Corre spedita anche la Conference League sulla strada che porta alla finalissima di Praga del prossimo 7 giugno.

La seconda edizione della kermesse vede otto formazioni combattere per raggiungere le semifinali e dunque spazio all’andata dei quarti di finale.

Di Lech – Fiorentina, parleremo a parte e ci concentreremo sulle altre gare. Dall’anticipo delle 18.45 tra Gent – West Ham, passando dalle sfide delle ore 21.00: Anderlecht – AZ Alkmaar e Basilea – Nizza.

Tre partite molto interessanti e che vale la pena analizzare nel dettaglio.

Gent – West Ham

Gent – West Ham è programmata per le ore 18.45 di Giovedì.

La formazione belga ha chiuso al secondo posto nel Gruppo F: 8 punti, la metà di quelli conquistati dal Djurgården primo della classe con 16 punti. Gli uomini di Hein Vanhaezebrouck hanno ottenuto due vittorie, due pareggi e due sconfitte.

Di conseguenza, i “de buffalo’s” sono dovuti passare dal playoff: sconfitta per 1-0 in casa del Qarabag, a cui il Gent risponde con un successo per 1-0 nella sfida di ritorno. Il pass per gli ottavi di finale è arrivato dagli 11 metri.

Nel turno successivo, la truppa belga ha superato l’İstanbul Başakşehir. 1-1 all’Hein Vanhaezebrouck e poi impresa in terra turca per 4-1, con la super tripletta di Orban.

Il West Ham è stato praticamente perfetto nella Conference League, rispetto all’andamento incerto in Premier League. La banda di David Moyes ha fatto sei vittorie su sei nella fase a gironi, con 18 punti totali: 13 gol fatti e 4 reti al passivo.

Gli Hammers sono così volati direttamente agli ottavi di finale, dove hanno affrontato l’AEK Larnaca. Successo per 2-0 in terra cipriota, con annesso 4-0 casalingo, con cui gli Irons hanno certificato la qualificazione ai quarti di finale.

Per quanto concerne i precedenti, Gent – West Ham si giocherà per la terza volta, a distanza di 59 anni dall’ultimo incrocio. Stagione 1964-65, primo turno di Coppa delle Coppe. In Belgio, gli inglesi si impongono per 1-0 e nel match di ritorno, al vecchio Upton Park termina 1-1.

Complessivamente i “de buffalo’s”, in quattro sfide contro squadre oltre manica, hanno vinto una sola volta. Un pari e due sconfitte. Gli Hammers si sono scontrati 7 volte con formazioni belghe: 4 vittorie, 2 segni X e una sola sconfitta.

Anderlecht – AZ Alkmaar

Anderlecht – AZ Alkmaar vive il suo calcio di inizio alle ore 21.00 di giovedì.

La truppa di Bruxelles ha concluso al secondo posto nel gruppo B, con 8 punti, frutto di 2 successi, 2 pareggi e altrettante sconfitte. Gli uomini di Brian Riemer hanno giocato il playoff contro il Ludogorec: sconfitta per 1-0 in Bulgaria e successo per 2-1 in casa, con la qualificazione ottenuta ai calci di rigore.

Negli ottavi di finale, i Viola affrontano il più quotato Villarreal. 1-1 in terra belga e impresa in casa del Sottomarino Giallo per 1-0. Una vittoria che ha fatto parecchio rumore e inaspettata.

Dall’altra parte gli olandesi hanno chiuso al primo posto nel Gruppo F: 15 punti raccolti, grazie a 5 vittorie a fronte di una sola sconfitta. La squadra di Pascal Jansen negli ottavi di finale si prende lo scalpo della Lazio.

Successo per 2-1 all’Olimpico e identico risultato ottenuto davanti al pubblico amico, per un aggregate di 4-2 sulla bandi di Sarri.

Due i precedenti fra Anderlecht – AZ Alkmaar. Nella stagione 2011-12, gli ottavi di finale di Europa League sorridono agli orange che si impongono 1-0 in casa e sempre per 1-0 espugnano la capitale belga.

I Viola affrontano per la 18ª volta una formazione olandese: 8 vittorie, a fronte di 7 sconfitte e tre pareggi a completare il bilancio. I “De Kaasboeren” sono al nono incrocio con le truppe belghe: 4 vittorie, tre segni X e una sola sconfitta.

Basilea – Nizza

Basilea – Nizza è pronta a regalare spettacolo alle 21.00 di giovedì.

Gli elvetici hanno concluso al secondo posto nel gruppo H, con 11 punti: tre vittorie, due pareggi e una sconfitta. Nel playoff. la formazione allenata da Heiko Vogel, ha superato il Trabzonspor.

Dopo la sconfitta in Turchia per 1-0, i rossoblu hanno rimontato in casa per 2-0, con annessa qualificazione agli ottavi di finale. In questo step, il Basilea ha avuto la meglio sullo Slovan Bratislava.

2-2 nella gara di andata in Svizzera, 2-2 anche nel match di ritorno in Slovacchia, con la vittoria elvetica ai calci di rigore.

Il Nizza ha ottenuto il primo posto nel raggruppamento D, davanti al Partizan Belgrado e soprattutto davanti al Colonia. I transalpini con appena 9 punti hanno chiuso al primo posto, con due vittorie, tre pareggi e una sconfitta.

La squadra di Didier Digard ha battuto negli ottavi di finale lo Sheriff Tiraspol. Gli Aquilotti si impongono 1-0 in Moldavia e poi 3-1 in Costa Azzurra. Nel frattempo, i rossoneri hanno messo assieme una striscia positiva di 14 gare senza sconfitte, prima del match di sabato scorso contro il PSG, dove la capolista ha battuto il Nizza per 2-0.

Si tratta del primo incrocio fra i due club. Gli elvetici in 15 precedenti contro formazioni francesi si trovano davanti ad un bilancio molto negativo. Appena tre vittorie, rispetto a 9 sconfitte, con tre segni X a completare il quadro.

Il Nizza invece gioca per la prima volta in Europa contro una squadra svizzera.

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati