Clamoroso allo Stadium: Juventus battuta dal Benevento

Clamorosa debacle della Juventus che perde 1-0 con il Benevento allo Stadium: un KO che sa di resa in ottica scudetto. Vincono, invece, Lazio e Atalanta e credono ancora al quarto posto. Torino KO

Un gol di Adolfo Gaich a 21′ dalla fine permette al Benevento di compiere un’autentica impresa: la squadra di Pippo Inzaghi, infatti, vince 1-0 all’Allianz Stadium contro una Juventus irriconoscibile e ora a -10 dall’Inter capolista. Una sconfitta dal sapore di resa perché, a 11 giornate dalla fine del campionato, recuperare il distacco sulla truppa di Conte appare un miraggio, tanto più dopo una prestazione scialba della Vecchia Signora, invisibile per mezz’ora del primo tempo e protagonista di un finale di prima frazione in crescendo ma Morata e Danilo non trovano la porta, l’arbitro cancella un rigore concesso per un tocco di Foulon e annulla un gol a Ronaldo per fuorigioco, mandando le due squadre negli spogliatoi sul punteggio di 0-0. L’inizio di ripresa è sulla falsariga della prima frazione, con un ritmo lento, compassato e con i due portieri mai chiamati veramente in causa. A 21′ dalla fine, però, un clamoroso errore di Arthur manda in porta Gaich che difende palla dal tentativo di recupero di Danilo e batte Szczesny con una bella rasoiata. Nel finale la Juve protesta per un fallo di Foulon che cade in area e va a contatto con Chiesa ma l’arbitro Abisso non ravvisa gli estremi per il rigore, scatenando le proteste della panchina bianconera. L’assalto finale è vano perchè il Benevento si difende bene e porta a casa tre punti fondamentali in ottica scudetto.

L’Atalanta sbanca lo stadio Bentegodi con un netto e perentorio 2-0 al termine di un match a senso unico e condotto senza affanni fin dal primo minuto di gioco contro un Verona troppo rinunciatario. Bastano un rigore di Malinovskyi e una perla di Zapata nel primo tempo a mandare in archivio la gara e a spostare l’equilibrio del match a favore di Gasperini. Tre punti d’oro per i bergamaschi che salgono a 55 punti e si assestano al quarto posto agganciando proprio la Juventus. Un gol di Marusic, invece, lancia la Lazio e permette ai biancocelesti di espugnare la Dacia Arena interrompendo la striscia positiva dell’Udinese. La Lazio ora è settima a 49 punti, a -1 da Napoli e Roma che si sfideranno in serata. Un gol di Candreva permette alla Sampdoria di battere il Torino e di salire al decimo posto a 38 punti, mentre i granata restano quartultimi, a +1 sul terzultimo posto occupato dal Cagliari.

Foto: Getty Images

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato