Vai al contenuto

Il Bologna di Mihajlovic contro l’Atalanta di Gasperini: se le due squadre metteranno in campo la grinta che i due tecnici hanno messo in mostra tra loro due negli ultimi confronti, sarà un match scoppiettante! Appuntamento mercoledì alle 20.45 su Sky Calcio per una partita che promette molti gol! 

Sommario

I precedenti tra le due squadre

Nello scorso campionato, il 15 dicembre 2019, il Bologna è riuscito a sconfiggere l’Atalanta in casa, dopo che i bergamaschi avevano vinto le ultime 3 trasferte in sotto le torri. Decisivi furono i gol di Rodrigo Palacio e Andrea Poli, con la rimonta atalantina che si limitò al solo gol di Ruslan Malinovskyi (su assist di quel Musa Barrow che poche settimane dopo avrebbe vestito la maglia rossoblù), nonostante l’espulsione nel finale di Danilo.

Sono 10 anni che non si verifica un pareggio tra le due formazioni a Bologna, per la precisione dal 2-2 del 20 gennaio 2010, con doppietta di Marco Di Vaio per i felsinei e gol di Thomas Manfredini e Javier Chevanton per gli orobici. Da allora 4 vittorie bolognesi e 4 atalantine, l’ultima il 4 novembre 2018: i nerazzurri ribaltarono il gol iniziale di Ibrahima Mbaye grazie alle reti di Gianluca Mancini e Duvan Zapata.

La storia dei precedenti tra Sinisa Mihajlovic e Giampiero Gasperini, che nella partita di ritorno dello scorso campionato si sono resi protagonisti di una clamorosa lite a bordocampo, è estremamente ricca: i due si sono infatti fronteggiati ben 16 volte, con il tecnico serbo leggermente in vantaggio con 6 vittorie, contro le 5 del collega, e 5 pareggi.

Gasperini ha un buon curriculum per quanto riguarda le sfide contro il Bologna: su 21 precedenti, ha collezionato 11 vittorie e 2 pareggi, a fronte di 8 sconfitte. Mihajlovic invece su 13 gare contro l’Atalanta è stato sconfitto 5 volte, mentre è riuscito a vincere in 4 occasioni, così come 4 volte ha pareggiato.

Abbiamo accennato prima del passato atalantino di Musa Barrow: l’attaccante del Bologna ha infatti esordito in Serie A con la maglia nerazzurra, dopo essersi formato nella Primavera, collezionando 52 presenze e 8 gol tra il gennaio 2018 e il gennaio 2020, quando si è trasferito al Bologna.

È durata solo pochi mesi, la prima metà della stagione 17/18 in cui scese in campo in 9 occasioni, l’esperienza bergamasca di Riccardo Orsolini, ritenuto non adatto al gioco di Gasperini e costretto quindi a trasferirsi a Bologna, dove è esploso guadagnando anche la Nazionale.

precedenti bologna atalanta

Le ultime sul Bologna

Il pareggio contro il Torino, avvenuto a causa di un grave errore del portiere Angelo da Costa, in campo a causa degli infortuni di Lukasz Skorupski e Federico Ravaglia, ha sicuramente fatto infuriare Sinisa Mihajlovic, ma contro l’Atalanta farà con ogni probabilità ancora affidamento sul portiere brasiliano, con il canadese Sebastian Breza in panchina.

La lista degli infortunati conta ancora Federico Santander e Ibrahima Mbaye, oltre a Aaron Hickey positivo al coronavirus. Ancora fortemente in dubbio Andreas Skov Olsen e Nicola Sansone, mentre è rientrato in gruppo Riccardo Orsolini, che si gioca il posto con Emanuel Vignato sulla fascia destra dell’attacco. Sul lato opposto conferma per Musa Barrow, con Roberto Soriano (che contro il Toro ha messo a segno il suo 6° gol in campionato) trequartista alle spalle di Rodrigo Palacio.

A centrocampo probabilmente ritornerà la coppia composta da Jerdy Schouten e Mattias Svanberg, anche se Nicolas Dominguez è sempre un’opzione possibile. In difesa l’unica certezza è Lorenzo De Silvestri a destra e la presenza di Takehiro Tomiyasu: il giapponese può agire come centrale difensivo a fianco di uno tra Gary Medel e Danilo, oppure terzino sinistro al posto di Mitchell Dijks.

Probabile formazione

1
da Costa
35
Dijks
23
Danilo
14
Tomiyasu
29
De Silvestri
32
Svanberg
30
Schouten
99
Barrow
21
Soriano
55
VIgnato
24
Palacio

Le ultime sull’Atalanta

La grande vittoria in rimonta contro la Roma ha visto il ritorno in grande spolvero di Josip Ilicic, entrato nel secondo tempo e autore di 1 gol e 2 assist, per le reti di Duvan Zapata e Robin Gosens, che hanno contribuito in maniera determinante alla vittoria finale per 4-1. Contributo fondamentale anche quello di Luis Muriel, autore del gol del 3-1 e il cui ingresso è stato anch’esso determinante.

Giampiero Gasperini risponde così, nel migliore dei modi, alle polemiche nate dalla lite con il Papu Gomez, ormai tagliato dalla squadra e in procinto di lasciare Bergamo. Gli indisponibili sono sempre Mario Pasalic, Mattia Caldara e Matteo Ruggeri, anche se quest’ultimo potrebbe recuperare in extremis. A Bologna l’attacco sarà probabilmente composto da Muriel e Zapata, con Matteo Pessina a supporto e Ilicic pronto a subentrare.

Linea di centrocampo titolare, con gli instancabili Marten de Roon e Remo Freuler in mezzo e le frecce Hans Hateboer e Robin Gosens sulle fasce. In difesa, favorito Berat Djimsiti per completare il terzetto insieme a Rafael Toloi e Cristian Romero, mentre in porta il solito Pierluigi Gollini.

Probabile formazione

95
Gollini
19
Djimsiti
17
Romero
2
Toloi
8
Gosens
15
de Roon
11
Freuler
33
Hateboer
9
Muriel
32
Pessina
92
Zapata

Related Posts

None found