28esima di Serie A, vince il Milan in rimonta, trionfo Napoli a Roma

Grande 2-3 in rimonta dei rossoneri al Franchi di Firenze, Dries Mertens decide la sfida dell’Olimpico in favore del Napoli.

Vittoria di grinta e di carattere del Milan. A pochi giorni dall’eliminazione in Europa League per mano del Manchester United, il Diavolo alza la testa andando a riprendersi una partita da cui era andato sotto, trovando la forza di ribaltarla. Ibra torna titolare e il Milan vince, il totem svedese è decisivo nonostante le tante assenza che falcidiano i milanesi. È infatti Ibrahimovic ad aprire le danze con il suo quindicesimo gol in campionato, oltre a cogliere una clamorosa traversa, sempre nel primo tempo. La Viola non sta a guardare: Pulgar pareggia con una splendida punizione, Pezzella pareggia il conto dei legni con un tacco volante. Nella ripresa Ribery capovolge tutto su sponda di Vlahovic, ma sei minuti dopo Brahim Diaz insacca su una mischia da calcio d’angolo. La pressione ospite si fa sempre più insistente, fino a quando Calhanoglu pesca il jolly a venti dalla fine, un diagonale nell’angolino che taglia le gambe ai toscani e decreta la vittoria milanista. Sono 59 i punti in classifica per Pioli, salito a +4 sul terzo posto grazie alla debacle juventina e a -6 dall’Inter, che ha una partita in meno.

Nel posticipo, un grande successo del Napoli in quel di Roma. Le due squadre erano appaiate a 50 punti e grazie al trionfo di stasera i partenopei si sono issati a +3 sui giallorossi al quinto posto, con ancora da giocare la sfida con la Juve del 7 aprile. “Ciro” Mertens la decide, il ritorno del belga ha dato agli uomini di Gattuso quello che mancava là davanti, consentendo al tecnico calabrese di uscire vincente dallo scontro diretto. Sconforto per Fonseca: niente da fare, la Roma, anche questa volta, esce sconfitta da un big match, i giallorossi sono ancora a zero vittorie contro le prime forze del campionato. Il Napoli ha deciso la sfida della prima frazione, giocata decisamente meglio degli avversari: Mertens segna la prima rete su punizione, sorprendendo Pau Lopez sul suo palo, dopodiché mette dentro di testa su sponda di Politano, a sua volta imbeccato da un lancio spettacolare di Insigne. La reazione romanista si vede nel secondo tempo, soprattutto con Lorenzo Pellegrini, uno dei pochi a salvarsi oggi. La migliore chance per il centrocampista giallorosso è un destro dal limite dritto sul palo, dopo un errore di Koulibaly in impostazione. Ottava sconfitta in campionato per la Roma, il Napoli, dopo la sosta e il turno pasquale, potrà finalmente vedersela con la Juventus nel recupero.

Foto: GettyImages

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato