nba eastern conference

Playoff NBA: sudore e difesa, i Celtics sbancano Miami nel pivotal game e vedono la finale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

I Boston Celtics si sono affidati alla difesa e hanno avuto ragione: sono andati a vincere alla FTX Arena contro i Miami Heat (93-80 il risultato finale) e ora sono in vantaggio per 3-2 sulla squadra della Florida nella finale della Eastern Conference.

Ai biancoverdi, quindi, basterà ancora un successo per qualificarsi per le Finali NBA. Tra i protagonisti della vittoria degli ospiti Jaylen Brown, che ha segnato 25 punti, e Jayson Tatum, che ne ha messi a referto altri 22, catturando anche 12 rimbalzi e fornendo 9 assist. Il contributo di Al Horford è stato di 16 punti e quello di Derrick White di 14. 

Per Miami Bam Adebayo ha segnato 18 punti (e preso 10 rimbalzi), mentre da Gabe Vincent ne sono arrivati 15, da Jimmy Butler 13 e da Duncan Robinson 11. Jimmy Butler, l’ex Phila, su cui pesa l’infortunio subito in gara 3, sta soffrendo: tra gara 4 e gara 5 (entrambe terminate con una sconfitta per gli Heat) ha messo a referto 19 punti, mentre nelle prime tre gare della serie ne aveva collezionati 78.

Le due squadre sono andate all’intervallo lungo con Miami avanti di 5, sul 42-37, ma quando il match è ricominciato è arrivata la svolta, con i biancoverdi che hanno stretto le maglie, costringendo gli Heat a un pessimo 17% dal campo.

L’eloquente 32-16 per gli uomini di Udoka con cui si è chiuso il terzo quarto ha fatto da trampolino di lancio per il quarto periodo, che i Celtics hanno cominciato in versione schiacciasassi: hanno infatti piazzato un pesantissimo 14-2, frutto anche di un 3/3 dall’arco, e hanno allungato fino a +23, sull’83-60. Vano il tentativo di rimonta di Miami.

Negli Heat, che hanno tirato veramente male da 3 punti (7 su 45), ha avuto il suo peso l’assenza di Tyler Herro, che sperava di potere rientrare ma che invece è stato costretto a saltare la sua seconda partita consecutiva delle finali della Eastern Conference per un problema all’inguine: il classe 2000 di Milwaukee, premiato come migliore sesto uomo della stagione, si è infortunato sabato al TD Garden. Herro ha segnato una media di 20,7 punti, raccolto cinque rimbalzi e fornito quattro assist dalla panchina e ha tirato con il 39,9% dall’arco nel corso della stagione regolare.

Tra le fila degli uomini di Eric Spoelstra nottataccia soprattutto per Kyle Lowry e Max Strus: il playmaker non ha realizzato neanche un punto. Quattro la guardia con il numero 31 ma grazie ai liberi: i due hanno chiuso con uno 0 su 15 complessivo dal campo, che ha certificato la serata storta di Miami. Boston invece può gioire e si coccola un Jayson Tatum in grande forma dopo il passaggio a vuoto di gara 3, in cui la stella dei Celtics ha realizzato solo 10 punti, chiudendo con 3 su 14 dal campo.

Ora ci attende una cruciale gara 6, in programma nella nottata italiana tra venerdì 27 e sabato 28 maggio nel Massachusetts, con gli uomini in verde che vogliono riportare Boston alle Finals dopo 12 anni di assenza.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato