Tamberi ha ripreso il volo

Ha chiesto scusa a tutti i marchigiani che erano accorsi ad Ancona per applaudirlo ai Campionati Italiani indoor, evento che gli ha portato solo tanta amarezza ed una misura, 2.20, lontanissima dalle sue abitudini. Ha avuto risposte solo parziali alla seconda uscita stagionale in quel di Belgrado, gara che ha vinto salendo sino a 2.25. A Siena non doveva esserci perché la partecipazione al “Siena High Jump Indoor Contest” non era inserita nel suo personalissimo calendario di appuntamenti. Gianmarco “Gimbo” Tamberi però è fatto così, vive di sensazioni, di istinto, di passione… Ed allora eccolo presente al PalaGiannelli di Siena, acclamato dal pubblico che lo adora. Tamberi si fa “avvolgere” da tanto entusiasmo ed entra in trance agonistica.

Supera 2.13 con facilità imbarazzante e poi decide di “passare la mano” sino a 2.21. Le sensazioni sono buone: si sistema la bandana e al primo colpo la misura è già superata. Il cinese Zhang è in ottima condizione e supera 2.25. Uno sportivissimo “guanto di sfida” che Tamberi accetta. “Gimbo” torna in pedana a 2.28, misura mai superata in stagione. Al primo tentativo è chiara l’impressione che Tamberi ha nelle gambe quella misura. La conferma arriva al secondo salto, perfetto, impeccabile. Il pubblico è in tripudio. Il marchigiano capta l’energia positiva e piazza il salto doc, quello che porta indissolubilmente la sua firma: 2.31, vittoria, nuovo primato stagionale e la sensazione che piano piano, con sacrificio e tenacia, i tempi bui sono sempre più alle spalle. Esattamente un anno fa, era il 2 marzo, con 2.32 Gianmarco Tamberi vinceva l’oro agli Europei Indoor a Glasgow. E’ ora che “certe notti” tornino…

Facebook
Twitter
Email

Articoli consigliati

Nessun articolo Consigliato